Acquisto della prima casa: gli italiani chiedono sempre meno alle banche

Filed under: Edilizia e Costruzioni |

Dalle analisi del broker Mutui.it, che ha analizzato oltre 400.000 domande di mutuo prima casa presentate negli ultimi 3 mesi, è emerso che le somme medie richieste si sono ridotte del 9% .  Prima dell’esplosione della crisi economica, avvenuta a novembre 2010, l’importo medio dei finanziamenti era di 160.000 €, oggi invece si è ridotto a 146.000 €.

Gli italiani chiedono somme minori alle banche, anche se l’obiettivo è sempre l’acquisto della prima casa.

Si alza ancora l’età di chi chiede il mutuo, quasi 37 anni contro i 36 nel 2010, fenomeno che testimonia la crisi in atto nella nostra società.

Un altro dato rilevato è la diminuzione di ben 12 punti, del loan to value, cioè della percentuale del valore dell’immobile che si vuole finanziare attraverso il mutuo (a fronte di un valore medio dell’immobile che resta praticamente costante, e di una durata del finanziamento sempre di circa 25 anni) prima della crisi le richieste miravano a coprire il 75%, mentre adesso la richiesta media si ferma al 63%.acquisto della prima casa

Aumenta anche la richiesta di mutui a tasso variabile che ormai risulta uguale a quella a tasso fisso, fenomeno che si spiega con il fatto che i tassi attuali sono particolarmente alti e considerando gli aumenti degli spread dettati dalle banche, fanno scegliere il ricorso al tasso variabile.

Un altro dato interessante riguarda il diverso atteggiamento degli italiani nei confronti del mutuo per la prima casa in funzione della Regione in cui vivono.

Tutte le regioni vedono la riduzione dell’ammontare medio: il decremento maggiore è stato rilevato in Umbria (-14% rispetto a novembre 2010), Valle d’Aosta (-13%), Puglia e Basilicata (-11%), Liguria e Sicilia (-10%). Regione con il più alto valore medio richiesto è il Trentino Alto Adige che ha subito una variazione percentuale rispetto a Novembre 2010 solo dell’1%.

Sotto riportiamo la classifica degli importi medi richiesti per il mutuo prima casa suddivisi per regione, con indicato il calo percentuale rispetto a novembre 2010:

tasso variabile puro

 

Mutui.it fornisce anche il confronto delle tipologie di tasso, prima e dopo la crisi, in fase di preventivo.

Mutui.it

 

Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

Serramenti e vetri: quando la dispersione termica può essere ridotta
La sostituzione dei serramenti e dei vetri sono delle scelta che offrono grandi vantaggi in termini di risparmio energetico. La spesa da affrontar...
AutoCad per Mac: un cambiamento epocale per tutti i progettisti
Autocad per Mac ritorna dopo una lunghissima attesa. Si tratta di un cambiamento epocale per tutti i progettisti che utilizzano l'ambiente Mac. La sch...
Cambio di regole al catasto: nuove norme per il mercato immobiliare
Per quanto riguarda le compravendite nel mercato immobiliare le regole cambiano. Senza una pianta aggiornata dell’appartamento oggetto di compravendit...
Il rendimento energetico degli impianti
L'efficienza impiantistica è fondamentale per il mantenimento di condizioni energetiche ottimali. Cerchiamo di capire quali siano le soluzioni maggior...
I materiali da costruzione nell'edilizia storica
I materiali nell'edilizia storica sono un elemento fondamentale sia a livello costitutivo del manufatto sia in funzione del loro valore storico-artist...
Case prefabbricate in legno per un'edilizia sostenibile
Le case prefabbricate in legno sono un esempio di sostenibilità ambientale e, lentamente, stanno prendendo piede anche in Italia. Da molti decenni ...
Nuove detrazioni fiscali, 50% per le opere di ristrutturazione
Finalmente una buona notizia per chi vuole intraprendere lavori di ristrutturazione, sarà infatti possibile ottenere maggiori sgravi fiscali e il radd...
Sportello Unico per l’Edilizia: al via le semplificazioni
Da pochi giorni sono finalmente vigenti tutte le novità e semplificazioni in merito al Nuovo Sportello Unico per l’Edilizia: un importante snellimento...