Calcestruzzo sostenibile

Quando parliamo di sostenibilità ambientale, definiamo il processo di conciliazione tra le attuali esigenze della società e le necessità di vita qualitative delle nostre generazioni future.

Per questo motivo è importante che non manchino mai le risorse naturali non rinnovabili e che venga sempre rispettato l’ambiente che ci circonda.

Per prima cosa è utile sapere che il calcestruzzo rappresenta circa il 10% del consumo totale delle risorse energetiche e della conseguente emissione di Co2 nell’aria.

L’inquinamento provoca e ha già provocato molti disastri ambientali.

calcestruzzo e inquinamento

Infatti, l’emissione di Co2 nell’ambiente e lo spreco continuo delle risorse naturali energetiche, fa si che ci sia di anno in anno, un aumento di emissioni del gas serra, pericolosissimo per il pianeta.

Proprio per l’alta percentuale d’influenza dell’inquinamento provocato da CLS, molti ricercatori hanno trovato alcune soluzioni alternative al normale calcestruzzo.

Il cls è, infatti, uno dei materiali che inquina durante tutto l’arco della sua vita.

Sia la produzione, che la macinazione, che il degrado del costruito in calcestruzzo, provocano un eccessivo consumo energetico e un’alta emissione di anidride carbonica.

Diventa per tanto importante risolvere il consumo dei combustibili fossili non rinnovabili a favore di ciò che è rinnovabile; incentivare l’utilizzo di miscele idonee che rendano maggiore la durabilità di un edificio; diminuire il rapporto acqua calce (cemento) nei limiti della legge e della sicurezza e utilizzare additivi riduttori.

Oltre a questo è importante finanziare la ricerca, per trovare nuove soluzioni alternative al CLS.

cemento in edilizia

Qualcuno ha già fatto qualche passo in avanti e oggi vi parlerò proprio di questo.

CEMENTO SOSTENIBILE RICAVATO DAL RISO

La ricerca proviene direttamente dal Texas dove, ricercatori del CHK Group, hanno condotto un’analisi sul riso, ritenendolo una possibile soluzione per le case del futuro.

Partendo dal chicco di riso e dalla sua analisi, i ricercatori, si sono resi conto che la LOLLA, cioè la pellicola che protegge il chicco quando si trova sulla pianta, è ricca di ossido di silicio, un elemento fondamentale per la fabbricazione di CLS.

chicchi di riso per cls

Per i ricercatori del CHK, questo permetterebbe di sostituire il 20% della produzione del cemento con il silicio di origine naturale e ritengono, dopo aver fatto le dovute analisi di laboratorio, che questo nuovo materiale, abbia una maggiore resistenza a corrosione del normale calcestruzzo.

Se la ricerca venisse commercializzata pensate quale giovamento potrebbe ricavarne il pianeta, tenendo conto che il ruolo del ciclo di vita del cemento, è tra le principali cause del riscaldamento terrestre.

CEMENTO DELLA CENIN

Altro risultato ottenuto grazie alla ricerca scientifica, è il cemento realizzato dal lavoro svolto dall’università di Cardiff e dalla società gallese CENIN.

La ricerca verte su una produzione consapevole del calcestruzzo, basata sull’uso di scarti industriali, con conseguente diminuzione di estrazione delle materie prime.

PROCESSO CMAP

In questo caso la ricerca per un calcestruzzo sostenibile si è svolta presso una società californiana: la CALERA.

Il processo che hanno creato si chiama CMAP (Carbonate Mineralization by Aqueous Precipitations) e si basa sulla trasformazione del carbonio in componenti di CLS.

Il processo coinvolge l’acqua di mare regolata e i gas di combustione.

Grazie al CMAP si è vista una diminuzione di emissione di CO2 pari al 70-90%; inoltre questo processo pare catturare circa il 98% di anidride solforosa.

NOVACEM

Un’altra formula innovativa di calcestruzzo sostenibile è il Novacem.

Il Novacem nasce dallo sfruttamento di risorse prime alternative che assorbono grandi quantità di CO2 durante la fase di raffreddamento e di posa in opera.

Le risorse utilizzate sono i silicati di magnesio. Questo tipo di elaborazione è opposta rispetto al classico cemento Portland che emette grandi quantità di CO2 soprattutto se sottoposto a grandi temperature.

Novacem ha un costo paragonabile al Portland e si suppone possa catturare circa sette quintali di Anidride Carbonica.

cemento ecosostenibile

Concludendo, la presenza di questi nuovi materiali e soluzioni alternative, permetterà di risolvere una buona parte di emissioni di Anidride Carbonica, diminuendo l’impatto che l’edilizia ha sul nostro pianeta.

E’ necessario incentivare la ricerca che cerca costantemente, di garantire lo sviluppo nell’edilizia, l’innovazione e il rispetto ambientale, limitando i costi di costruzioni

TECNOLOGIA, ECONOMIA ed ECOLOGIA sono i punti salienti per una progettazione sostenibile.

Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

La qualità dell'aria negli ambienti confinati.
Un ambiente confinato deve rispondere a determinate esigenze di comfort termoigrometrico. Vediamo di che si tratta.
Le piante in casa: per umidificare e depurare l'ambiente domestico
L'uso delle piante è certamente rilevante al fine di predisporre di ambienti sani e vivibili grazie alle azioni depurative di questi importantissimi o...
Architettura bioclimatica nel mediterraneo: dalle architetture ipogee ai trulli ai damusi
Aspetti e caratteristiche di alcune tipologie architettoniche relative all'area del mediterraneo che si caratterizzano per particolari soluzioni biocl...
Un Grattacielo di legno a Milano
La ricerca nel settore della bioarchitettura è sempre in movimento ed è costantemente alla ricerca di nuove soluzioni nei confronti dell'edilizia e de...
Una piscina pubblica nella roccia: la Piscina Itakeskus a Helsinki
La piscina Itakeskus a Helsinki ha una peculiarità straordinaria: è ricavata all'interno di una collina. Cerchiamo di capire alcuni aspetti di questo ...
Un museo per Jean Cocteu
Novembre 2011 è stato un mese importante per la città di Mentone in quanto ha visto l'inaugurazione del nuovo e grande museo dedicato all'artista poli...
Obbligo certificazioni energetiche: fine alle autocertificazioni in classe G
Dopo un anno di test al via l’obbligo di certificazioni energetiche per gli edifici sia in affitto che in compravendita. Questa svolta presto avrà i s...
Rendering 3D, Virtual 3D e Prototipazione Rapida: un modo per prevedere il futuro
Il mondo di oggi si è sviluppato molto in ambito tecnologico consentendo alle persone di avere una vita sempre più semplice ed agiata. Una nuova fron...