Casa Qualità: previsti sconti IMU

Filed under: Edilizia e Costruzioni,Lavori,Normativa |

Gli aggiornamenti per quanti riguarda l’Imposta Municipale Unica continuano ad arrivare giornalmente, ed è sempre più difficile districarsi e cercare di capire quali sono i requisiti per ottenere delle detrazioni.

Ecco che infatti arriva un’altra novità in proposito: se si aderisce al sistema Casa Qualità gli enti locali hanno la possibilità di deliberare aliquote più basse rispetto ai minimi previsti dalle norme emanate dallo Stato.

Nuovi sconti sull’IMU

Un’attenta analisi congiunta del ddl 2770 (valutazione e certificazione della qualità edilizia) e del ddl 2645(edilizia ecologica e risparmio idrico in edilizia) hanno fatto emergere la possibilità di nuovi sconti sull’Imu, un modo per favorire il più possibile l’adesione al sistema Casa Qualità.

Imu

Imu

E’ data infatti la facoltà ai Comuni di deliberare aliquote Imu favorevoli per tutti gli immobili certificati secondo il sistema Casa Qualità, a patto comunque del rispetto della parità di bilancio da parte del Comune stesso.

Un’altra sostanziale novità che emerge secondo il testo esaminato dalla Commissione è che le agevolazioni in questione possono anche derogare il limite minimo fissato dalla normativa emanata dallo Stato. Questa normativa stabilisce che gli Enti Locali possono avere un margine di manovra pari al 2 per mille per quanto concerne la prima abitazione, e al 3 per mille sulle seconde case e sulla rimanente fetta di immobili non strettamente ad uso residenziale.

Cos’è la certificazione Casa Qualità e quali sono i criteri per ottenerla

Casa Qualità

Il sistema Casa Qualità

Il certificato Casa Qualità può essere ottenuto da tutti gli immobili che mirano ad un’elevata qualità edilizia, si tratta infatti di un sistema che vuole promuovere criteri costruttivi avanzati in linea con la compatibilità ambientale ed un pieno sviluppo sostenibile.

Per ottenere tale certificato è necessario fare richiesta a Regioni, Comuni e Provincie, oppure informarsi su quali sono gli enti preposti al recepimento di tale certificato.

La dichiarazione di rispondenza ai criteri qualitativi richiesti dal sistema Casa Qualità deve essere sottoscritta sia dal richiedente che dal progettista che si occupa dei lavori.

I moduli devono essere comunque presentati unitamente ai permessi di costruire, o all’eventuale scia, richiesti per l’inizio dei lavori. A lavori ultimati tale dichiarazione deve inoltre essere controfirmata anche dal direttore dei lavori, che ha comunque la facoltà di apportare eventuali modifiche.

Il primo elemento da valutare per ottenere tale certificato è senza dubbio l’efficienza energetica, tenendo quindi conto dei consumi annui di energia primaria e la relativa riduzione di consumi energetici in accordo con la direttiva europea 2010/31/CE (principali argomenti trattati da tale normativa sono il risparmio idrico, l’eco compatibilità di tutti i materiali utilizzati durante il processo costruttivo, e infine la salvaguardia del comfort).

Dopo una lunga trafila, ed un periodo piuttosto lungo di sospensione lavori, finalmente l’analisi dei due ddl è ripartita. si spera nella possibilità di ottenere una legge definitiva ed univoca il prima possibile.

Le agevolazioni ottenibili

Come abbiamo già accennato per l’applicazione di qualsiasi incentivo da parte di Comuni, Provincie e Regioni, è comunque necessario che queste rispettino il vincolo di bilancio.

sconti IMU

Agevolazione calcolo IMU

Assolto ciò è possibile definire tutta una serie di agevolazioni. Per esempio i comuni possono definire che gli spazi destinati a servizi interni e la coibentazione delle murature, fino ad un massimo del 30% della volumetria complessiva, rientrino all’interno degli interventi necessari per ottenere la certificazione, e quindi non calcolati come cubatura urbanistica.

Un’altra particolare iniziativa vede la possibilità, sempre per i Comuni, di vincolare parte delle aree edificabili secondo piano regolatore comunale solo all’edilizia residenziale che aderisce al sistema Casa Qualità. Secondo quest’ottica sarebbe quindi possibile stipulare convenzioni sia con i privati che con i consorzi interessati a rientrare in tale progetto.

In ultimo si vede la possibilità di stipulare convenzioni tra Regioni ed Istituti bancari e società di servizi per definire particolari programmi agevolati per chi decide di costruire seguendo il sistema Casa Qualità.

In attesa di una legge che chiarisca effettivamente, e in modo puntuale, ogni punto appena indicato, non possiamo far altro che attendere e sperare che i tempi si rivelino davvero brevi. Anche questo intervento legislativo, se recepito e applicato con criterio, può rientrare in tutti gli incentivi che si sta cercando di mettere in atto per far muovere il mercato immobiliare. Inoltre, in questo modo, l’Italia inizierebbe a rispettare i recepimenti della Comunità Europea in materia di energia e risparmio.

Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

L'USO DELLE MALTE NELLA MURATURA.
La funzione della malta. Una muratura bene eseguita richiede un corretto posizionamento degli elementi lapidei , e tanto più sono pesanti e di gros...
I PANNELLI FOTOVOLTAICI DI TERZA GENERAZIONE
I pannelli fotovoltaici di terza generazione sono uno dei punti cardine dell’energia pulita. Seppur simili ai precedenti, sono migliorate le loro ...
Contributi ENERGIA: Il Certificato Bianco o Titolo di Efficienza Energetica (TEE)
Finalmente un dato positivo per l’Italia. Parliamo di energia. Negli ultimi 5 anni l’Italia ha ridotto notevolmente i consumi di petrolio e questo ...
Regione Piemonte: parte il MUDE (Modello Unico Digitale per l’Edilizia)
In via sperimentale e volontaria i comuni, si adoperano per la presentazione in via telematica da parte dei cittadini di denunce di inizio attività, p...
La forma dell'edificio e il funzionamento bioclimatico.
Questa breve trattazione vuole considerare alcuni aspetti relativi a delle riflessioni sul concetto di forma di un edificio in relazione alle componen...
L'eolico mini: tutti gli elementi per valutarne l'installazione nelle vostre case
l'energia eolica per i privati:impianti,stime e costi.
Il riscaldamento nelle chiese e la conservazione delle opere d'arte
Il patrimonio artistico contenuto negli edifici ecclesiastici è inestimabile: cerchiamo di capire quali siano i problemi principali legati alla conser...
Restructura propone RestrucTour 2012, visite guidate a Torino
Restructura, in collaborazione con Edilcantiere, propone l’edizione 2012 dei RestrucTour, visite guidate gratuite che inizieranno sabato 2 giugno con ...