Una casa nel verde

La villa realizzata dall’architetto Mark Van Acker si trova in Belgio, in una piccola località boschiva denominata Loppem.

Si tratta di una residenza privata caratterizzata da una forma particolare, una planimetria a L, che si adatta in maniera ottimale alle esigenze di illuminazione e riscaldamento passivo e ben si rapporta con il magnifico paesaggio circostante, individuando delle viste molto suggestive dall’interno di essa.  Il progettista dunque ha scelto di caratterizzare fortemente l’edificio in relazione alla capacità degli ambienti di rapportarsi continuamente e in maniera decisa con l’intorno.

I locali dunque sono stati adeguatamente posizionati in relazione alla loro destinazione d’uso e in funzione dell’approvvigionamento solare ed energetico. Le stanze comuni sono state collocate verso i lati Sud e Ovest e nella zona centrale è stato ricavato un giardino su cui gli ambienti si appoggiano.  La maggior parte dei tamponamenti, per garantire la vista verso l’esterno, è stata realizzata mediante pannelli di vetro; la zona invece che si appoggia sulla strada adiacente è stata invece tamponata con materiali opachi per mantenere comunque un adeguato livello di riservatezza.

Caratteristiche della residenza nel verde

casa nel verde

Vista della villa Van Acker.

L’edificio si sviluppa su due piani: a piano terra sono collocate le stanze da letto, il bagno e l’autorimessa nella zona nord.

Il salotto si trova a piano terra nel lato est, mentre al piano superiore sono stati individuati gli spazi per l’ufficio.

La copertura è ondulata e segue lo sviluppo spaziale definito dagli ambienti domestici.

Per mantenere il più possibile la trasparenza in facciata sono stati utilizzati moduli vetrati continui di diverse dimensioni.

Caratteri tecnologici

Il sistema vetrato è stato realizzato dunque attraverso una pannellatura vetrata a tripla camera per conseguire un adeguato isolamento termico.

La struttura portante è stata concepita in acciaio attraverso una serie di putrelle e travi HEA riempite con materiale ligneo e cellulosa per dare continuità al sistema isolante.

residenza verde

Particolare della copertura della residenza nel verde.

L’intervento architettonico dunque si configura come un sistema in grado di ospitare spazi per la residenza e ambienti per il lavoro attraverso una continua relazione tra interno ed esterno ed un involucro intelligente, in grado di fornire adeguate prestazioni a livello di benessere e di rendere senza soluzione di continuità la vista degli spazi verdi.

Il verde esterno si identifica come il vero protagonista del progetto attraverso la sua presenza e il suo sviluppo lungo la gran parte degli ambienti domestici e dell’ufficio, creando un intreccio continuo tra interno ed esterno e contribuendo a rendere gli spazi più dinamici e vivibili.

Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

Biopellet all'arancia e fotovoltaico all'uva: dal CNR alcune novità
Quando l’Italia sta per essere investita da una forte ondata di caldo (era ora), e una attesissima e ritardataria estate sta facendo capolino, ci ...
AutoCad per Mac: un cambiamento epocale per tutti i progettisti
Autocad per Mac ritorna dopo una lunghissima attesa. Si tratta di un cambiamento epocale per tutti i progettisti che utilizzano l'ambiente Mac. La sch...
PIRANESI DAY 2010: menzione per un ostello creato in 100 giorni
Il Piranesi Day 2010 si è concluso con una menzione speciale allo studio Up, uno studio di giovani che ha rifunzionalizzato un vecchio centro commerci...
Progettazione delle parti trasparenti e ventilazione naturale.
La progettazione delle aperture finestrate deve essere concepita anche in funzione di regolare i flussi e la movimentazione d'aria. Ecco alcuni accorg...
PAPER CONCERT HALL: un auditorium musicale per l'Aquila
La Paper Concert Hall è uno degli esempi di architettura realizzata nell'Aquila nella fase post-terremoto. Ritengo sia molto importante mostrar...
La Metropolitana di Napoli firmata Karim Rashid
Un'altra opera assolutamente strabiliante progettata dal designer Karim Rashid. Come sempre l'opera è assolutamente riconoscibile per l'estetica, l...
30 St. Mary Axe, "The Gherkin" di Londra.
30 St. Mary Axe è uno dei numerosi interventi realizzati nella City Londinese ma si caratterizza per una nuova tipologia edilizia per un grattacielo, ...
La Casa del Futuro: una casa domotica a risparmio energetico
Il futuro nasconde moltissime sorprese dietro l'angolo, una di queste è la ricerca di una casa super efficiente in grado di soddisfare le esigenze sem...