Come avere una casa ecologica: 9 punti da seguire

Filed under: Bioarchitettura |

Cosa rende una casa ecologica?

Quali esigenze deve soddisfare una casa ecologica.

La realtà di oggi è volta verso l‘ecologia, la sostenibilità e il riciclo.

La sostenibilità ambientale di una casa nasce dall’importanza di preservare il patrimonio naturale appartenente al pianeta in cui noi viviamo.

E’ importante sapere anche nel piccolo quali accorgimenti è utile utilizzare, da parte dei privati e liberi cittadini per realizzare una casa ecologica giovando dei benefici che essa produce sulla nostra qualità di vita e nell’ambiente.

Per farlo è in fondo  necessario seguire alcune piccole regole che oggi vi andrò ad illustrare; è vero, possono risultare a volte costose e magari si può pensare che non portino a nulla, ma il tempo vi ripagherà dei sacrifici sia nella qualità che nella quantità, facendovi risparmiare dal punto di vista energetico e, di conseguenza economicamente.

PANNELLI FOTOVOLTAICI

i pannelli fotovoltaici creano energia elettrica

La prima cosa da fare è installare i pannelli fotovoltaici sulla copertura in modo tale da convertire l’energia solare in energia elettrica.

E’ importante ricordarsi che le leggi attuali vietano l’installazione di pannelli fotovoltaici visibili, ma devono essere mimetizzati ed integrati in copertura in modo da non provocare inquinamento ambientale di tipo visivo.

Il pannello fotovoltaico deve essere orientato preferibilmente a Sud in modo da sfruttare al massimo l’energia solare.

PANNELLI SOLARI TERMICI

I pannelli solari termici

I pannelli solari termici generano acqua calda sanitaria

Inserire dei pannelli solari termici è molto utile per un risparmio economico e per realizzare una casa sostenibile e rispettosa dell’ambiente.

I pannelli solari funzionano catturando l’energia solare trasformandola e riutilizzandola per produrre acqua calda sanitaria.

ISOLARE LE PARETI

isolamento adeguato per un confort migliore

Per un maggiore risparmio energetico è necessario poi isolare le pareti in modo tale da garantire l’equilibrio climatico tra temperatura esterna ed interna.

E’ importante fare in modo che non ci siano sbalzi termici che provocano un consumo maggiore ed un disagio indoor.

Attenzione ad isolare bene tutto e a non lasciare ponti termici catalizzatori di umidità e muffe.

RACCOLTA DELL’ACQUA PIOVANA

Avere disponibilità di acqua è importante, preservarla ancora di più

Successivamente possiamo decidere di collocare all’esterno un serbatoio di raccolta dell’acqua piovana; il recupero delle acque è molto importante perchè possono essere riutilizzate in casa per usi non potabili, garantendo un minor consumo con conseguenze visibili da subito.

Per esempio l‘acqua piovana può essere utilizzata per lo scarico del WC utilizzando il doppio scarico con getto d’acqua controllato, in modo tale da consumare meno acqua durante lo scarico nel water.

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Di non poco conto è l’importanza di effettuare sempre la raccolta differenziata che consente il riciclo di molti materiali riutilizzabile e che, grazie ai rifiuti organici, permette la realizzazione del compost, un materiale che viene utilizzato anche per concimare.

La raccolta differenziata permette di non sfruttare esageratamente alcune materie prime preservandole; inoltre è un forma di rispetto dell’ambiente in cui viviamo in quanto una cattiva raccolta provoca un intasamento delle discariche con notevole spreco di energia.

RISCALDAMENTO CON PANNELLI RADIANTI

riscaldamento con pannelli radianti a pavimento

I pannelli radianti garantiscono una distribuzione del calore in modo omogeneo

E’ possibile decidere di non realizzare un comune impianto di riscaldamento con terminali a radiatore, ma scegliendo di installare all’interno del solaio (pavimento) un impianto di riscaldamento a pannelli radianti che emettono calore in modo omogeneo all’interno dell’ambiente, riducendo la dispersione e lo spreco di energia per il fatto di avere una temperatura dell’acqua nei tubi più basa e dunque una maggiore resa delle caldaie.

VENTILAZIONE NATURALE E FORZATA

In casa è meglio avere due arie (finestre poste su differenti lati della casa) che garantiscono il ricircolo dell’aria e quindi della ventilazione naturale.

Oltre all’importanza della ventilazione naturale che garantisce di non avere una sensazione poco confortevole nell’ambiente in cui si vive, è sempre meglio avere una ventilazione meccanica di pre-riscaldamento che ha la funzione di preriscaldare l’aria nella mezza stagione e in quella invernale.

Importante poi, in cucina avere una ventilazione idonea per la cappa.

ELETTRODOMESTICI A BASSO CONSUMO

Quando poi, ci rechiamo al supermercato per acquistare un elettrodomestico non dimentichiamoci mai di sceglierlo di una classe energetica alta da A a A++.

FINESTRE

serramento ad alta efficienza energetica

Le finestre sono un altro elemento importante da prendere in considerazione. Queste devono essere adeguatamente isolate o sostituite con serramenti con valori di trasmittanza termica contenuti e certificati garantendo una diminuzione notevole di spreco di energia.

Questi piccoli consigli permettono di migliorare il confort in casa rispettando l’ambiente che ci ospita.

Lo spreco di energia degli ultimi decenni ha provocato disastri ambientali creando una diminuzione notevole delle materie prime a nostra disposizione. Queste sono molto importanti, in quanto le risorse sono quelle che ci garantiscono di sopravvivere al mondo.

In passato l’uomo viveva senza spreco di energia, convivendo amorevolmente con il mondo, rispettandolo e temendolo; oggi l’uomo con la sua arroganza non ha fatto altro che “succhiare” la linfa vitale del pianeta che, purtroppo, non è infinita.

E’ pertanto dovere di tutti installare impianti ed utilizzare soluzioni che, oltre a garantire il rispetto dell’ambiente, permettono di avere un maggiore risparmio nei consumi energetici e di conseguenza un risparmio di tipo economico.

Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

Come si riconosce un materiale ecocompatibile?
Materiali per costruire in modo naturale Nel xx secolo l'avanzare della tecnologia ha fatto si che ci si soffermasse maggiormente sulla parola innova...
Progettare la copertura dell'edificio
La copertura rappresenta un punto estremamente delicato per l'edificio. Cerchiamo di capire il perchè.
MASDAR CITY: la città a ciclo di vita rinnovabile
Il progetto Masdar city nasce nel 2006, dalla realizzazione della società Masdar di Abu Dhabi. Questa società promuove lo sviluppo di energie rinno...
Architettura bioclimatica nel mediterraneo: le torri del vento, il patio, la corte, la cupola
Aspetti e caratteristiche di alcune tipologie architettoniche relative all'area del mediterraneo che si caratterizzano per particolari soluzioni biocl...
Principi di progettazione bioclimatica
Un progetto bioclimatico si caratterizza per una particolare attenzione sul rapporto tra edificio e ambiente: approfondiamo alcuni aspetti di questo c...
Un UOVO di STRUZZO come esempio di architettura sostenibile
Denominato Uovo di Struzzo, questo progetto è stato studiato dal Prof. Arch. Giuseppe Magistretti, come analisi di una forma complessa che possa usufr...
Livinghome model home: esempio di progettazione sostenibile
Il progetto di Livinghome realizzato in California si presenta con ambizioni importanti per realizzare obiettivi concreti in termini di sostenibilità ...
Riscaldamento a idrogeno a zero emissioni è già una realtà
Nel 2006, in occasione delle Olimpiadi invernali  a Torino, l'azienda Giacomini ha esposto, all’interno di Casa Italia, un interessante progetto di ca...