Conto Termico e generatori a biomassa

Filed under: Edilizia e Costruzioni,Impianti,Normativa |

Dal 3 Gennaio 2013 entra in vigore il Conto Termico, Decreto del MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO del 28 dicembre 2012 “Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni”, Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 2 gennaio 2013.

Il Governo ha stanziato 900.000.000 di euro di cui 700.000.000 riservati al finanziamento degli interventi realizzati da parte di soggetti privati (persone fisiche, condomini o soggetti titolari di reddito di impresa o di reddito agrario), i rimanenti 200.000.000 sono destinati ai lavori eseguiti dalla pubblica amministrazione.

Gli incentivi per i generatori a biomassa

Il decreto (si veda l’Art. 4 comma 2, lettera b) finanzia e incentiva anche la sostituzione di generatori di calore per la climatizzazione invernale con generatori di calore alimentati da biomassa.

Questo incentivo si basa sul principio che un buon prodotto, ben installato che consumi un combustibile di qualità e sia sottoposto alla giusta manutenzione, consente di mantenere le prestazioni nel tempo e quindi garantire il risparmio promesso nel rispetto dell’ambiente.

Stufa Palazzetti

Stufa Palazzetti, azienda che offre al consumatore servizio a sostegno del Conto Termico

Coloro i quali possiedono vecchi impianti hanno perciò la possibilità di installare un nuovo prodotto che, grazie agli incentivi e alla maggiore efficienza, costerà poco e nello stesso tempo permetterà loro di risparmiare negli anni successivi.

Con  tempi di liquidazione pari a 2 anni, sono incentivabili gli interventi che prevedano la sostituzione, con generatori di calore alimentati da biomassa, di:

  • generatori di calore a biomassa, a carbone, a olio combustibile o a gasolio per la climatizzazione invernale;
  • generatori di calore a biomassa, a carbone, a olio combustibile o a gasolio per il riscaldamento delle serre esistenti;
  • generatori di calore a biomassa, a carbone, a olio combustibile o a gasolio per il riscaldamento dei fabbricati rurali esistenti.

Possono usufruire del Conto Termico solo i prodotti dotati di grande efficienza ed elevate prestazioni, alle condizioni e secondo le modalità di cui all’allegato II del Decreto,  inoltre grazie all’introduzione di un coefficiente premiante, i prodotti con più basse emissioni di polveri in atmosfera beneficeranno di un maggiore incentivo.

Gli incentivi per interventi di piccole dimensioni di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di sistemi ad alta efficienza

conto termico

Dal 3 Gennaio 2013 entra in vigore il Nuovo Conto Termico

Il decreto, oltre agli incentivi per i generatori a biomassa, prevede inoltre che siano compresi anche:

  • la  sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di pompe di calore, elettriche o a gas, utilizzanti energia aerotermica, geotermica o idrotermica;
  • l’ installazione di collettori solari termici, anche abbinati a sistemi di solar cooling;
  • la sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore.

 

 

 

Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

L'USO DELLE MALTE NELLA MURATURA.
La funzione della malta. Una muratura bene eseguita richiede un corretto posizionamento degli elementi lapidei , e tanto più sono pesanti e di gros...
La casa bioclimatica ed il rapporto tra abitazione e clima.
L'architettura e l'ambiente spesso confliggono. Ma proprio dall'ambiente che l'architettura trae i segni del suo compiersi e deve essere in grado di d...
Un progetto per tutti senza barriere architettoniche
Normalmente nelle fasi di sviluppo del progetto architettonico si seguono procedure standard per la progettazione degli spazi: ci si attiene dunque pi...
Indice di prestazione energetica obbligatorio: ad un mese dall'entrata in vigore del Dlgs 28/2011 tu...
Annunci immobiliari e prestazioni energetiche: il Dlgs 28/2011  E' passato un mese dall'entrata in vigore del Dlgs 28/2011 che ha aggiunto il comma 2...
Acquisto della prima casa: gli italiani chiedono sempre meno alle banche
Dalle analisi del broker Mutui.it, che ha analizzato oltre 400.000 domande di mutuo prima casa presentate negli ultimi 3 mesi, è emerso che le somme m...
Tempo di crisi? Cambio destinazione d'uso e vendo più facilmente
Siamo in tempo di crisi e questo è un dato innegabile, ma come si comportano gli italiani in questo periodo? Secondo quanto emerso da un'analisi ef...
Lavori sull’involucro edilizio e detrazioni fiscali
Tra le categorie di intervento che possono usufruire delle detrazioni fiscali del 55% ci sono i lavori eseguiti sull’involucro edilizio. Per involucro...
Riforma del condominio: come cambiano le assemblee.
Dopo 70 anni d’attesa la Legge n.220/2012, meglio nota come riforma del condominio, entrerà in vigore a partire dal 18 giugno 2013. Sono molte le mod...