Crisi edilizia: i dati Istat sul 2012 confermano

Filed under: Edilizia e Costruzioni,Normativa |

I dati Istat  diffusi oggi 20/02/2013 ci confermano la crisi che sta attraversando nell’ultimo periodo il comparto edile.

Crisi edilizia:  produzione diminuita del 14,0%

Confrontando la media del 2012 con quella del 2011 emerge che la produzione è diminuita in edilizia del 14,0% da gennaio a dicembre. Ciò rappresenta il dato peggiore, persino del 2009 (-11,4%), dall’inizio delle serie storiche (1995) e tiene conto sia della produzione di nuovi fabbricati sia della manutenzione.

Crisi ediliza

Crisi ediliza: i dati Istat confermano

In merito a questi poco confortanti dati diffusi oggi dall’Istat che testimoniano il grave stato di crisi del settore edilizio ha commentato Emilio Bianchi:

“Ogni giorno ci troviamo ad ascoltare i problemi che colpiscono le imprese del settore delle costruzioni. Le proteste dei giorni scorsi a Milano unite ai dati preoccupanti diffusi dall’Istat danno una chiara fotografia della realtà che queste aziende stanno vivendo. Un segnale che occorre trovare al più presto una soluzione per il rilancio del comparto”

Il direttore di Senaf, società che organizza Expoedilizia, la fiera internazionale per l’edilizia e l’architettura che si terrà presso la Fiera di Roma dal 21-24 marzo 2013, continua poi affermando che:

Emilio_Bianchi_Direttore di Senaf

Emilio Bianchi,Direttore Senaf

“Una spinta al cambiamento che deve partire anche dalle imprese stesse, le quali, secondo quanto emerge dall’ultimo Osservatorio di Expoedilizia, risultano ferme su posizioni attendiste. Si tratta per la maggior parte di piccole e medie imprese che hanno bisogno non solo di essere sostenute sotto il profilo economico-finanziario, ma soprattutto di essere indirizzate verso concrete opportunità di business, come ad esempio l’offerta di servizi legati alle energie rinnovabili e all’efficientamento degli edifici, sostenuti tra l’altro dalle recenti disposizioni ministeriali in materia: provvedimenti da cui, sempre secondo il nostro Osservatorio, oltre la metà delle imprese si aspetta un aumento del fatturato che arriva fino al 40%”.

Quindi la speranza della ripresa in edilizia è legata ad interventi normativi e sostegno economico e al cogliere le opportunità legate a nuovi settori come quelli delle energie rinnovabili e della riqualificazione energetica degli edifici.

 

 

Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

Gli schermi solari un grande aiuto al risparmio energetico
Gli schermi solari rappresentano uno degli aspetti più importanti per quanto riguarda la progettazione consapevole e sostenibile. La presenza di sche...
Il tetto ventilato e i materiali isolanti
Esistono molteplici tipi di isolamento termoacustico di diversa provenienza e con diverse prestazioni. Vediamo alcuni esempi anche in relazione alle t...
Il riscaldamento nelle chiese e la conservazione delle opere d'arte
Il patrimonio artistico contenuto negli edifici ecclesiastici è inestimabile: cerchiamo di capire quali siano i problemi principali legati alla conser...
Riscaldamento nelle chiese: caratteristiche e accorgimenti. Parte seconda
L'impianto di riscaldamento di una chiesa è una questione delicata per prevenire eventuali danni ai manufatti e alle opere d'arte. Alcuni consigli su ...
Acquisto della prima casa: gli italiani chiedono sempre meno alle banche
Dalle analisi del broker Mutui.it, che ha analizzato oltre 400.000 domande di mutuo prima casa presentate negli ultimi 3 mesi, è emerso che le somme m...
BioEnergy Italy 2012 a Cremona dal 15 al 17 Marzo
Dal 15 al 17 marzo 2012 si terrà a Cremona BioEnergy Italy, importante manifestazione fieristica su biomasse ed energie rinnovabili. Organizzat...
Pagamento IMU: ancora tempo per i ritardatari
Il 18 giugno sono scaduti i termini per il pagamento della prima rata dell’IMU ma ecco che scatta già il perdono per i ritardatari. E’ fissata al 2 lu...
Secondo rapporto sull’efficienza energetica
E’ datato 23 gennaio 2013 il secondo “Rapporto sull’Efficienza Energetica” proposto preso la sede del Ministero dello Sviluppo Economico dall’ENEA. Si...