Detrazioni Irpef e risparmio energetico: benefici non solo per l’ambiente.

Chi ha presentato il 730 ha avuto tempo fino a lunedì 11 ottobre per trasmettere telematicamente all’Enea la scheda integrativa con i dati effettivi relativi agli interventi di riqualificazione energetica effettuati nel 2009, per usufruire della detrazione d’imposta Irpef del 55%.

Detrazione irpef 55%

Detrazione irpef 55%

Ciò vuol dire che se sono stati eseguiti lavori per la realizzazione di impianti eco sostenibili è stata data la possibilità di rettificare quanto inizialmente dichiarato all’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie e lo sviluppo economico sostenibile (Enea) non oltre il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa al periodo in cui è stata sostenuta la spesa.

E’ stata infatti concessa un’ulteriore proroga, a causa di problemi tecnici che hanno causato ritardi nell’entrata in funzione del sistema operativo da parte dell’Enea.

E’ stata data la possibilità di consegnare ai Caf, presentando la dichiarazione dei redditi, una autocertificazione con i dati relativi alle spese sostenute aggiornati, e di provvedere all’invio della scheda informativa, corretta o integrata, entro 90 giorni dall’attivazione della procedura telematica, attivazione che è avvenuta il 13 luglio, ecco perché la scadenza dell’11 ottobre.

Quattro anni di detrazioni del 55%

Quattro anni di applicazione di detrazioni del 55% hanno contribuito alla realizzazione di cambiamenti significativi e trasversali per quanto riguarda il risparmio energetico annuale nel nostro paese. Il settore dei serramenti in particolare ha investito molto in ricerca e innovazione finalizzata alla produzione di finestre a prestazioni sempre migliori.

Agenzia delle entrate

Agenzia delle entrate

E’ nata e va sempre di più sviluppandosi una “coscienza energetica” sia nei progettisti che nei consumatori. Maggiori informazioni sulle opportunità che determinati prodotti possono apportare al risparmio energetico hanno contribuito ad un notevole beneficio anche di tipo economico.

Quattro anni di detrazioni del 55% hanno prodotto circa 600.000 interventi di riqualificazione energetica per un risparmio di circa 4.500 Gw.

Di sicuro un numero significativo di interventi realizzati, ma di poco conto se si considera  la vastità del patrimonio immobiliare italiano: senza dubbio uno dei più belli e antichi del mondo ma anche uno dei più dispendiosi a livello energetico.

E adesso? Cosa aspettarsi per il 2011?

L’Ufficio Studi Economici Uncsaal, in collaborazione con l’Università di Lugano, ha evidenziato in un recente studio, l’impatto di un’ipotetica mancata conferma delle riduzioni irpef 55% oltre il termine ultimo del 2010.

Un unico dato ma significativo: si ipotizza che senza il 55%, considerando solo il settore dei serramenti, l’intero comparto italiano di tale settore si ridimensionerà di circa un miliardo di euro.

Ciò potrebbe comportare la chiusura di centinaia di aziende e la perdita di migliaia di posti di lavoro.

Solo benefici nel rinnovare le detrazioni

Efficienza energetica, risparmio energetico, consumo di energia

Efficienza energetica, risparmio energetico, consumo di energia

Rinnovare le detrazioni del 55% oltre la fine del 2010 non vuol dire soltanto dare speranza di sopravvivenza a industrie ancora in piena crisi, non vuol dire solo dare una coscienza ecologica all’Italia e permettere che si allarghi su più vasta scala per raggiungere la massima diffusione, ma vuol dire soprattutto fare il bene al nostro territorio, consentendo di risparmiare migliaia di Gw preservando la nostra atmosfera da tonnellate di emissioni nocive.

L’attuale Esecutivo ha ben presenti tutti questi benefici futuri collegati al rinnovamento del 55% di detrazione e sappiamo anche bene che il nostro paese vive costanti problemi di bilancio. Ma va considerato che la detrazione del  55% non è solo una voce di spesa.

Uno studio commissionato dall’Enea al Cresme ha evidenziato infatti, lo sgravio del 55% sugli interventi per l’efficienza energetica oltre a far  risparmiare  energia ed emissioni, pare convenga anche economicamente: in quattro anni il ritorno economico per il nostro paese è stato di quasi 4 miliardi di euro superiore alla cifra spesa dallo Stato. Sono necessarie indicazioni da parte dell’Esecutivo riguardo alla riconferma delle detrazioni del 55%  per i prossimi anni.

Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

Architettura Sostenibile
bla bla 4rlfl4  vo5pv 5po v5p tfpt54 5pov 5pov p54ò v5p vp5 vp5v 5l gy6ul bho7 bvlr vy6b oy b5  ol bo6y b5ò 5 b oo5   5ib ot vmle vk4r kv5kv 54klv 5k ...
I PANNELLI FOTOVOLTAICI DI TERZA GENERAZIONE
I pannelli fotovoltaici di terza generazione sono uno dei punti cardine dell’energia pulita. Seppur simili ai precedenti, sono migliorate le loro ...
Come avere una casa ecologica: 9 punti da seguire
Quali esigenze deve soddisfare una casa ecologica. La realtà di oggi è volta verso l'ecologia, la sostenibilità e il riciclo. La sostenibilità a...
Il controllo ambientale in architettura. Prima parte.
L'architettura e l'ambiente sono un binomio che ha caratterizzato le costruzioni per molto tempo. Cerchiamo di capire quali siano i caratteri fondamen...
Via l’amianto grazie al Conto Energia
Il Conto energia riconosce un incremento del 5% della tariffa (10% dal prossimo anno) per gli impianti fotovoltaici realizzati su edifici in sostituzi...
Il grattacielo orizzontale in classe A di Mario Cucinella
Viene chiamato il grattacielo orizzontale, l'edificio progettato da Mario Cucinella per lo sviluppo di un'area dismessa nella periferia di Milano. ...
Il territorio e l'influenza sul microclima.
Il microclima è fondamentale per lo sviluppo e l'abitabilità di un sistema spaziale definito. Queste condizioni sono determinabili e modificabili attr...
CONTAINER: unità modulari da abitare
La costante ricerca nel campo dell'architettura, di fissare,creare canoni e modelli architettonici, attraverso elementi modulari, universali e rep...