La disposizione delle stanze nel progetto di una casa: l’ingresso ed il soggiorno.

Filed under: Architettura,In Evidenza |

Per potere accedere ed uscire da un ambiente domestico è necessario attraversare l’ingresso che dunque rappresenta un punto importante della casa, uno spazio di relazione tra il pubblico e privato. E’ necessario dunque adottare una serie di accorgimenti affinchè questo spazio sia giustamente valorizzato.

Progettare l’ingresso

La parte esterna dell’ingresso, se affaccia su uno spazio aperto, dovrà necessariamente essere protetta dalle intemperie almeno nella zona di sosta per poter consentire a colui che entra di proteggersi dalla pioggia o dalla neve. E’ necessario inoltre evidenziare l’ingresso e renderlo riconoscibile: per questo si può decidere di arretrarlo o avanzarlo rispetto al profilo dell’edificio per renderlo più visibile.

L'aspetto dell'ingresso fornisce le prime informazioni sulla casa e sugli abitanti.

L'aspetto dell'ingresso fornisce le prime informazioni sulla casa e sugli abitanti.

Può essere utile prevedere un ingresso secondario che possa fungere per l’uso privato. La parte interna dell’ingresso fornisce a prima vista l’immagine della casa e rispecchia la personalità di chi la abita. E’ importante garantire il perpetuamento di alcune azioni attraverso una predisposizione adeguata degli spazi e degli oggetti. L’ingresso è il luogo decisivo anche per quanto riguarda la mediazione della privacy in quanto agisce da filtro e preserva l’intimità delle relazioni private all’interno dell’abitazione anche quando un estraneo vi soggiorna temporaneamente.

Inoltre l’ingresso funge da fulcro per il sistema della distribuzione interna in termini di spazi e soprattutto di percorsi. Una parte dei percorsi è riservata ad un uso che potremmo definire semi-pubblico in quanto utilizzata da estranei e dagli abitanti e consiste nell’ingresso, nei tratti del soggiorno e negli spazi di servizio.

Lo stesso sistema di percorsi deve essere organizzato in modo da non risultare labirintico e poco riconoscibile ma definire una linea chiara, concentrata, illuminata e riconoscibile.

Progettare il soggiorno

Per quanto riguarda gli spazi dedicati al soggiorno è importante riconoscere l’importanza di questo spazio. Per secoli lo spazio del soggiorno, ed è ancora oggi, è stato il luogo della rappresentatività sociale; qui vengono fatti accomodare gli ospiti e si conversa con essi. Per la sua ricchezza di funzioni è uno spazio che si presta ad una progettazione più libera e svincolata; il soggiorno deve essere ben illuminato e se possibile affacciarsi su una area verde o su terrazze.

Lo spazio del soggiorno è fondamentale: gli ospiti spesso vengono fatti accomodare qui.

Lo spazio del soggiorno è spesso utilizzato da tutta la famiglia e quindi assume un ruolo importante nella casa: per questo motivo, insieme alla sala da pranzo, assume dimensioni importanti e una centralità planimetrica rispetto al resto dell’abitazione. Talvolta si possono adottare, per necessità o per scelta, delle soluzioni che uniscano i due ambienti. In questo caso il soggiorno e la sala da pranzo sono concentrate in un unico locale che dovrà essere dimensionato o organizzato in modo tale da potere ospitare un numero relativamente maggiore di persone. Si tratta dunque di dimensionare tavoli, poltrone, divani in modo che sia possibile ospitare non solo i membri del gruppo familiare ma anche gli ospiti.

E’ molto importante infine definire per ogni ambiente uno spazio di filtro rispetto ai sistemi di percorrenza interni, soprattutto quelli semi-pubblici, per consentire una maggiore fruizione degli spazi e garantire il corretto di livelli di privacy interna.

Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

Le murature storiche in pietra: manodopera e modalità di esecuzione.
La speculazione in edilizia ha cancellato secoli di sapiente maestria nella lavorazione della pietra, vediamo come si doveva costruire un muro in piet...
NON PIU’ LA DIA MA LA SCIA
Il ministero per la semplificazione normativa in data 16 settembre 2010 ha sostituito la DIA (Dichiarazione di Inizio Attività) con la SCIA (Segnalazi...
Funzionamento della serra bioclimatica come sistema di comfort abitativo
La serra bioclimatica è una tecnologia passiva per il controllo dei flussi termo igrometrici attraverso l’edificio e serve principalmente per migliora...
Il grattacielo orizzontale in classe A di Mario Cucinella
Viene chiamato il grattacielo orizzontale, l'edificio progettato da Mario Cucinella per lo sviluppo di un'area dismessa nella periferia di Milano. ...
Detrazione 55% per il risparmio energetico: l'Ecobonus ritorna per il 2011
Dopo mesi di dubbi ed incertezze finalmente è arrivata la conferma definitiva: il bonus del 55% per la riqualificazione energetica delle abitazioni co...
Tipologie residenziali (edifici a corte, a torre, a schiera, in linea) e microclima
La tipologia edilizia è strettamente correlata con il funzionamento climatico del sistema architettonico a cui si riferisce. Cerchiamo di capire quali...
Fotovoltaico galleggiante: acqua e sole per produrre energia
Il problema delle energie rinnovabili Tocchiamo oggi, seppur sfiorandoli, argomenti caldissimi dell'attualità: le energie rinnovabili, la scarsa disp...
Biblioteca Nazionale di Francia di Dominique Perrault
Analizziamo le caratteristiche dell'intervento di Perrault per la Biblioteca Nazionale francese, uno dei progetti più interessanti del panorama archit...