L’ECO-CAMPER Ecco, una casa mobile ad emissioni zero

Per gli amanti del viaggio, liberi nel mondo, senza problemi, aldilà del pensiero fisso di poter vedere ciò che il nostro pianeta ha da offrire, ecco una soluzione compatibile con la mentalità dell’eterno viaggiatore, ovviamente in completo rispetto della natura che lo circonda.

ECO-CAMPER

ECO-CAMPER Ecco del gruppo Nau Design

Insomma un’idea in perfetto stile green-economy.

Si tratta di una casa mobile, anzi per dirla tutta, è un camper, che si propone come un nuovo stimolo, un innovativo stile di viaggiare e di stabilirsi temporaneamente nei diversi luoghi che il mondo ha da offrire.

Questo camper, chiamato Ecco, produce zero emissioni di CO2 e si può quindi affermare che tratta di un prodotto innovativo ad impatto zero. La casa mobile, è stata progettata dal gruppo Nau Design che si è concentrato sullo sfruttamento a 360° delle nuove energie rinnovabili.

Un camper elettrico con pannelli fotovoltaici

CASA MOBILE

Una CASA MOBILE sostenibile

Il veicolo è completamente elettrico e per ricaricarsi, può sfruttare due metodi estremamente funzionali e comodi a seconda delle proprie esigenze: quando si è fermi, ormai tornati a casa, può essere ricaricato grazie alla presenza di una stazione da 240 V, se invece ci si trova in viaggio, magari in piena zona desertica, è la presenza dei pannelli fotovoltaici collocati in copertura, a garantire il corretto funzionamento dell’eco-camper.

Inoltre l’intento dello studio Nau Design Team, non si è soffermato solo sull’aspetto energetico, ma si è spinto oltre, analizzando ogni minimo dettaglio, in modo da riuscire a creare un piccolo “mostro” di innovazione tecnologica avanzata, ovviamente in completo stile eco-friendly.

L’interno di Ecco è stato progettato per garantire il massimo comfort al viaggiatore, sia in fase di guida che in quella di sosta. Anche la forma ed i materiali sono stati scelti per consentire al fruitore di mantenere molto stretto il rapporto Uomo-Natura.

Per aumentare lo spazio interno del camper, lo studio di design ha progettato una calotta mobile che può essere aperta quando si arriva a destinazione. La calotta poi, ha un cristallo che consente di apprezzare la volta celeste, semplicemente alzando lo sguardo. Per immergersi completamente nella natura circostante, sono state previste una serie di vetrate dalla forma particolare, molto ampie, che ne trasforma anche la forma complessiva.

camper elettrico

Ecco è un camper elettrico

La struttura complessiva, infatti, non ha nulla a che vedere con la classica forma del camper, piuttosto assomiglia molto ad una goccia e, a calotta aperta, sembra quasi avere l’aspetto di un fossile. Insomma una casa-mobile assolutamente futuristica, dall’aspetto elegante e fashion. L’eco camper può accogliere al suo interno 5 persone, garantendo comfort e comodità, ovviamente in totale rispetto della natura.

Attualmente è solo un progetto in fase di analisi e studio, ma penso che, aldilà della sua particolarità estetica, che può piacere o meno, questo veicolo, possa rappresentare il futuro, che ci garantirà di visitare il mondo, senza inquinarlo, permettendoci di godere ogni attimo del nostro viaggio!

Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

Bioarchitetti
BIOARCHITETTI: Architetti per la Bioedilizia ed il Benessere Il Bioarchitetto è colui che pensa e progetta gli spazi tenendo principalmente conto del...
Frits Philips Concert Hall: nuovo re-styling fra musica e tecnologia
La sala da concerto di Eindhoven è stata inaugurata il 9 ottobre, dopo i lavori di re-styling progettati dallo studio olandese Van Eijk & Van ...
Un progetto per tutti senza barriere architettoniche
Normalmente nelle fasi di sviluppo del progetto architettonico si seguono procedure standard per la progettazione degli spazi: ci si attiene dunque pi...
Un UOVO di STRUZZO come esempio di architettura sostenibile
Denominato Uovo di Struzzo, questo progetto è stato studiato dal Prof. Arch. Giuseppe Magistretti, come analisi di una forma complessa che possa usufr...
L’atmosfera e il clima terrestre
Gli assetti climatici sono fondamentali per la vita e il mantenimento degli ecosistemi. Cerchiamo di capire da cosa sono determinati e quali siano le ...
Una discoteca a Barcellona, il Gran Velvet
Il Gran Velvet ospita locali per l'intrattenimento notturno: si tratta di un edificio molto particolare per la varietà di spazi che ospita e il suo s...
Monumento alle vittime dell’Olocausto di Eisenman a Berlino
Il progetto per il memoriale di Berlino per le vittime della persecuzione nazista è un progetto molto interessante per la sua capacità di intendere qu...
Solarexpo e Greenbuilding 2012 Verona 9-11 maggio 2012
Torna con la sua 13 a edizione Solarexpo 2012,  si terrà presso la Fiera di Verona dal 9  all' 11 maggio 2012. Solarexpo è una mostra e convegno in...