Edifici multipiano in Legno Lamellare “PRES-LAM”

Ultimamente, anche in Italia, sta facendo leva un nuovo sistema costruttivo ecologico e antisismico, alternativo al ormai comune cemento armato.

Questa nuova tecnologia si chiama Pres-Lam (lamellare pre-compresso) nata in Nuova Zelanda, ma ideata da due italiani: Stefano Pampanin e Alessandro Palermo, entrambi docenti di Ingegneria strutturale e progettazione sismica all’Università di Canterbury.

Che cos’è il PRES-LAM?

prefabbricati in legno lamellare

School of Arts & Media building

La tecnologia Pres-Lam si basa sulla possibilità di poter collegare fra loro elementi prefabbricati in legno lamellare (chiamati Glulam) attraverso le tecniche che si utilizzano per il cemento armato, ovvero di precompressione ( post- tensione effettuata in opera).

In soldoni dunque, gli edifici multi piano in legno lamellare prendono spunto dai sistemi innovativi prefabbricati in cemento armato, utilizzacavi assemblati in post- tensione non aderenti.

I cavi giocano un ruolo molto importante in questo tipo di sistema costruttivo, in quanto non essendo aderenti ma bensì mantenuti scorrevoli negli elementi prefabbricati, permettono in caso di evento sismico l’effetto “dondolamento” o “rocking” fra i vari nodi di connessione quali pilastro/fondazione, trave/colonna etc… senza provocare danni agli stessi elementi strutturali.

I vantaggi del PRES-LAM

PRES-LAM

School of Arts & Media building in costruzione

Di vantaggi questa tecnologia ne ha molti, primo dei quali già citato sopra, l‘utilizzo antisismico del sistema costruttivo, poi la possibilità di poter raggiungere luci maggiori, realizzando travi di minor spessore e poter quindi creare spazi più ampi e a open space e poter di conseguenza, avere delle altezze di piani interni maggiori.

Oltremodo il peso contenuto del legno permette di poter sollevare ed assemblare in tempi ridotti grandi porzioni di edificio, risparmiando così i costi per i tempi di realizzazione.

Essendo questo un sistema costruttivo che utilizza elementi di collegamento completamente pre-fabbricati e post- tesi ( per quanto riguarda la tensione dei cavi), ciò permette di poter parzialmente o totalmente smontare la struttura e volendo poterla spostare altrove o addirittura modificarne l’altezza e lunghezza dei solai.

Esempi di edifici in PRES-LAM

Il primo esempio di utilizzo di questo sistema costruttivo è la School of Arts & Media dello Studio Irving Smith Jack Architects, progetto vincitore del concorso “Timber Demostration Project” del 2009, in Nuova Zelanda.

In Italia il PRES-LAM è arrivato con il concorso per il nuovo Palazzo per uffici della Provincia di Parma. Il progetto vincitore è dello studio Archest di Pozzuolo del Friuli.

Edifici multipiano

Il palazzo per la Provincia di Parma - render interno-

Edificio alto ben cinque piani, con 10.000 mq ed un costo di 27 milioni di euro, se fosse realizzato sarebbe quindi il primo edificio ad utilizzare questo sistema costruttivo che presenta materiali naturali , riciclabili e impianti a risparmio energetico.

In vista di uno sviluppo sempre più rivolto all’eco sostenibilità e al risparmio energetico degli edifici, questo sistema costruttivo potrebbe essere una soluzione specie nelle nostre regioni sismiche, anche se in Italia il legno, utilizzato soprattutto per edifici di grossa metratura, non ha prezzi ancora contenuti. Ad ogni modo nonostante sia una tecnologia ancora in via di sviluppo e miglioramento, si auspica possa almeno in parte, entrare in competizione con l’ormai consolidato, cemento armato.

edificio antisismico

il Palazzo per la Provincia di Parma - render-


Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

Il ciclo di vita di un prodotto edilizio.
Il ciclo di vita di un prodotto consente di valutare gli impatti dovuti alla produzione, alla gestione e alla dismissione di un elemento. Cerchiamo di...
I pannelli ad infrarossi
La tecnologia nel campo della bioarchitettura si evolve di giorno in giorno; scienziati, architetti ed ingegneri studiano da anni il comportamento del...
Museo di scienze naturali, Matsunoyama, Giappone.
Il museo di scienze naturali a Matsunoyama è un esempio molto interessante di struttura museale inconsueta. Cerchiamo di capire perchè.
Tree Hotel: case sull'albero dove passare le vacanze
L'altro giorno mi trovavo a navigare in internet alla ricerca di qualcosa di divertente, magari una meta per un nuovo viaggio in giro per il mondo. ...
Technodomus 2012, a Rimini Fiera dal 20 al 24 aprile
Dal 20 al 24 aprile 2012 torna, a Rimini Fiera, TECHNODOMUS, Salone Internazionale dell'Industria del Legno per l'Edilizia e il Mobile con la sua ...
Casa di Paglia: un primo esempio urbano dalla Capitale
La sostenibilità ambientale rappresenta un nuovo stimolo progettuale, che consente di riflettere, discutere ed ottenere grandi risultati in campo edil...
Obbligo certificazioni energetiche: fine alle autocertificazioni in classe G
Dopo un anno di test al via l’obbligo di certificazioni energetiche per gli edifici sia in affitto che in compravendita. Questa svolta presto avrà i s...
Formazione continua obbligatoria anche per gli architetti
Per molte categorie professionali la formazione continua e obbligatoria è già in vigore da tempo, per quanto riguarda gli Architetti si attende solo l...