Fasi e attori del processo edilizio

Il processo edilizio

Il progettista, in questo caso architetto o ingegnere, ha a che fare con una serie di operazioni prima di conseguire la realizzazione finale della propria opera.

Queste fasi vengono normalmente indicate come processo edilizio, ovvero una sequenza organizzata di fasi operative che portano al rilevamento di esigenze del committente al loro soddisfacimento mediante la produzione edilizia (Uni 7867 parte 4.a).

Quindi un processo edilizio ha inizio quando un individuo o un gruppo di persone decide di realizzare una costruzione, qualsiasi essa sia e termina quando l’opera costruita diventa disponibile per gli utenti.

In realtà all’interno del processo edilizio confluiscono anche operazioni a monte della decisione di costruire, come il reperimento di capitali, la messa a punto di regole per il processo stesso, e a valle, ovvero le operazioni di manutenzione e di gestione del manufatto.

Entrano in gioco nel processo edilizio quindi elementi definibili materiali come le pietre, il mattoni, il legno,stoffe, acciaio  ed elementi immateriali come le capacità, il lavoro, il sapere.

Il processo edilizio quindi costituisce il ciclo di vita del manufatto edilizio.

Progettazione in cantiere

Progettazione in cantiere

Utenti e committenti in edilizia

La nostra opera di architettura non è fine a se stessa ma è progettata affinché delle persone possano utilizzarla.

Questi vengono definiti utenti e occupano una posizione fondamentale nella progettazione architettonica.

L’utente esprime esigenze direttamente oppure attraverso una figura di mediazione detta committente, cioè colui che fa la costruire per se (quindi diventa committente e utente) o per esserne il promotore allo scopo di venderla o darla in locazione a degli utenti finali.

Anche la figura del committente è molto importante poichè è colui, tra le tante cose,  che sceglie il progettista, trasmette le informazioni necessarie per mettere in luce gli obiettivi fisici e paga il conto finale.

I costruttori

Il compito di produrre beni finali è affidato a due realtà imprenditoriali: l’impresa di costruzioni e l’industria manifatturiera.

La prima realizza materialmente cantiere e fabbricato, la seconda mette a disposizione materiali, componenti, attrezzature.

All’interno della impresa di costruzioni poi ci sono diverse tipologie di operatori: coloro che si occupano di gestire la costruzione generale dell’edificio, l’impresa specializzata che si occupa di particolari operazioni (come scavi, impermeabilizzazioni, imbiancature…) e l’installatore di impianti, che fa parte delle imprese specializzate ma che si occupa solo del settore impiantistico (acqua, gas, corrente).

Anche l’impresa manifatturiera è composta da due comparti che forniscono materiali di base,semilavorati e componenti. Tutti questi operatori rientrano nel termine generale di costruttori.

cantiere

cantiere

Il ruolo del progettista

L’architetto ha il duro compito di coordinare queste operazioni e mettere in relazione le diverse realtà, spesso in contrasto, che compongono tutti gli aspetti del processo edilizio: si tratta di gestire una organizzazione temporanea, a differenza di tutti gli altri processi di produzione industriale che si caratterizzano per una organizzazione permanente.

Ha il dovere di perseguire gli obiettivi definiti dal committente, con obbligo di mezzi o di risultato, definire il progetto nelle sue fasi preliminari, definitive ed esecutive e spesso governare anche fasi successive alla consegna dell’opera.

Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

High Line: un esempio tra metropoli e natura a New York
Progetti impossibili che diventano concreti: questa è New York. Tutto ciò è possibile grazie all’impegno collettivo. E questo è anche il caso della Hi...
Architettura bioclimatica nei climi temperati
Lo studio del clima e dell'ambiente in cui il progetto di architettura si sviluppa è fondamentale per una progettazione sostenibile. Vediamo alcune in...
Le piante in casa: per umidificare e depurare l'ambiente domestico
L'uso delle piante è certamente rilevante al fine di predisporre di ambienti sani e vivibili grazie alle azioni depurative di questi importantissimi o...
I falsi miti sull'eolico sfatati dall'Aper
E’ recente la diatriba tra Sgarbi e Vendola, governatore della regione Puglia che dichiara di produrre un eccesso di energia pari al 70 % in più r...
Architettura ecologica: per far convivere ecologia e architettura insieme
Ecologia e architettura: due concetti che negli ultimi anni si sono fusi portando alla luce un nuovo modo di sviluppare il progetto.
Soltag Energy Housing: il Tetto Solare
Il SOLTAG è un progetto molto interessante in cui i dettami dell'efficienza energetica si associano a nuove modalità di configurazione abitativa. Cerc...
Un edificio per uffici con tetto verde: RVU a Hilversum, Olanda.
L'edificio RVU è un esempio di sistema altamente integrato con l'ambiente e il paesaggio circostante.
Affitto con riscatto come nuova formula contrattuale
Per venire incontro ai continui mutamenti del mercato immobiliare attualmente si sceglie sempre con più frequenza una nuova forma contrattuale, cioè l...