La galleria Henze e Ketterer di Gigon/Guyer

Filed under: Architettura,Architettura Moderna |

Questo edificio dai caratteri innovativi ospita una galleria d’arte multifunzionale che comprende spazi espositivi e un negozio si trova a Wichtrach, presso Berna in Svizzera.

L’edificio appare molto solido, realizzato esternamente con materiali metallici monocromatici (grigi) che realizzano una struttura e una configurazione simile a quella di un rimessaggio o di un piccolo magazzino.

Il complesso è suddiviso in tre ambienti separati: nel seminterrato è localizzato il negozio, a pianterreno la galleria e nel loft le aree espositive.

All’interno della galleria sono stati poi ricavati degli alloggi che sono collegati al resto attraverso una serie di servizi che comprendono un atrio, gli ascensori, le scale, i bagni, una cucina e gli spazi di circolazione perimetrali. Il regolamento edilizio imponeva la realizzazione di un tetto a spiovente, in linea con gli edifici in prossimità dell’intervento ovvero delle fattorie.

Vista esterna del Kunst-Depot.

Vista esterna del Kunst-Depot.

La struttura dell’edificio è realizzata in cemento armato mentre esternamente, come già accennato, è stato realizzato un rivestimento in lamiera metallica con pannelli ondulati e perforati che consentono una adeguata illuminazione agli interni e lamiere posizionate tra copertura e facciata per creare un liscio apice triangolare che rappresenta a mio parere la cifra stilistica dell’opera.

Due finestre del piano terra e due al piano superiore permettono luce visione delle opere, oltre a fornire una vista dei dintorni.

Riscaldamento e l’umidità sono gestiti da un sistema completo di climatizzazione: infatti per garantire un clima stabile all’interno della Art-Depot, l’isolamento e le dimensioni della struttura portante sono stati massimizzati ( lo strato isolante è pari a  20 cm di spessore).

Vista degli spazi interni.

Vista degli spazi interni.

Lo sviluppo del progetto è stato a cura dello studio Gigon/Guyer Architekten.

Mike Guyer è nato in Ohio, Stati Uniti nel 1958, e Annette Gigon, è nata a Herisau, Svizzera, nel 1959; entrambi hanno studiato all’ Istituto Federale Svizzero di Tecnologia di Zurigo e hanno ricevuto il diploma nel 1984.

Dopo la laurea hanno lavorato in grandi studi di architettura, e certamente ciò ha portato un sacco di esperienza e contribuito a fornire strumenti per il lavoro dei due.

Gigon ha lavorato per Marbach & Rüegg a Zurigo  e con gli architetti Herzog & de Meuron di Basilea, mentre Guyer lavorato presso lo studio OMA con Rem Koolhaas a Rotterdam ed è stato assistente professore di Hans Kollhoff presso l’ETH di Zurigo.

Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

La progettazione del verde urbano
In questa breve trattazione ho semplificato e introdotto alcuni concetti cari ad un approccio consapevole, integrato e di qualità rispetto ai temi del...
Illuminazione artificiale: lampade per interni e per esterni
L'illuminazione è certamente un occasione fondamentale per lo sviluppo di un progetto architettonico. Quando l'illuminazione naturale non può garantir...
Le trasformazioni del paesaggio urbano e naturale
Il territorio italiano nel corso del secolo scorso ha subito grandi trasformazioni in termini di assetti territoriali. Cerchiamo di capire alcuni aspe...
Atelier di Architettura Dubosc e Landowsky.
L'atelier di architettura di Dubosc e Landowsky, esempio interessante di mescolanza formale e materica.
Museo di scienze naturali, Matsunoyama, Giappone.
Il museo di scienze naturali a Matsunoyama è un esempio molto interessante di struttura museale inconsueta. Cerchiamo di capire perchè.
Terminal del Porto Internazionale di Yokohama, Giappone.
Il progetto del terminal per navi da crociera è molto significativo per la capacità di costruire un sistema spaziale innovativo e inserirsi coerenteme...
Edifici in Polietilene Tereftalato (PET): l'esempio di EcoArk
Il PET è un materiale molto utilizzato negli ultimi anni, in quanto si tratta di una struttura plastica che può essere facilmente riciclata e reimmess...
Formazione continua obbligatoria anche per gli architetti
Per molte categorie professionali la formazione continua e obbligatoria è già in vigore da tempo, per quanto riguarda gli Architetti si attende solo l...