La Biennale di architettura 2010 a Venezia: venite con noi a visitarla!

La 12. Mostra Internazionale di Architettura, diretta dall’architetto Kazuyo Sejima e intitolata People meet in architecture, è stata inaugurata a Venezia il 28 agosto e resterà aperta sino al 21 novembre.E’ ormai un appuntamento fisso per studenti, architetti, designer ma anche per numerosissimi curiosi da tutto il mondo che in questi giorni animano Venezia ed i il suoi magnifici e suggestivi giardini ed arsenale che ospitano questa importante manifestazione.

Dopo una serie di Biennali affidate a eminenti critici o storici, questo Settore è nuovamente affidato a un architetto, Kazuyo Sejima. Prima donna a dirigere la Biennale Architettura, Sejima è stata recentemente insignita del prestigioso Pritzker Architecture Prize 2010 (insieme a Ryue Nishizawa).
La mostra People meet in architecture è allestita al Palazzo delle Esposizioni della Biennale (Giardini) e all’Arsenale formando un unico percorso espositivo, con 48 partecipanti tra studi, architetti, ingegneri e artisti da tutto il mondo.

La Mostra è affiancata, come di consueto, negli storici Padiglioni nei Giardini, da 53 Partecipazioni nazionali.

Ailati. Riflessi dal futuro è il tema del Padiglione Italia all’Arsenale, organizzato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con il PaBAAC – Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee, e curato da Luca Molinari. Sempre in crescita le nazioni presenti, quest’anno per la prima volta ci sono Albania, Bahrain, Iran, Malesia, Marocco e Ruanda.

numerosisissimi ed interessanti i padiglioni da visitare presso i giardini e l’arsenale

“La 12. Mostra è una riflessione sull’architettura – ha dichiarato Sejima – Il primo decennio del ventunesimo secolo si sta chiudendo in un susseguirsi di cambiamenti radicali. In questo contesto in rapida evoluzione, l’architettura può farsi portavoce di nuovi valori e moderni stili di vita? Questa mostra è l’occasione per sperimentare le molteplici possibilità dell’architettura e per dar conto della sua pluralità di approcci. Ogni suo orientamento è in funzione di un modo di vivere diverso”.

Ciascun partecipante è stato invitato a gestire in modo autonomo il proprio spazio espositivo – ha sottolineato inoltre Sejima – e a offrire un’interpretazione personale del tema della 12. Mostra People meet in Architecture. Ognuno di loro esprime le proprie posizioni realizzando inediti scenari di interazione tra ambiente e società. Ogni partecipante diventa curatore di se stesso e la mostra si arricchisce di una molteplicità di sguardi, piuttosto che rispondere a un orientamento univoco”.

Un’esposizione per tutti quindi, con un’apertura totale anche a chi non è “un addetto ai lavori” ma vuole immergersi nella magica Venezia respirando architettura!

Inoltre numerosi Eventi collaterali sono proposti da enti e istituzioni internazionali, che allestiscono le loro mostre e le loro iniziative in vari luoghi della città in concomitanza con la Biennale. Potrete perdervi per le calle e i campielli veneziani e avrete la possibilità di incontrare mostre fotografiche, installazioni video sonore, filmati, esposizioni…e molto altro.

novità: potrete scaricare la guida della biennale d’architettura direttamente sul vostro ipod

Altrimenti, se non volete perdervi proprio niente vi consigliamo di consultare la guida Eventi Collaterali disponibile sul sito della Biennale, o ancora di connettervi alla pagina http://architettura-2010.mybiennaleguide.com dove troverete tutto quello che vi serve per un soggiorno a Venezia visitando la Biennale,quindi tutte le esposizioni,gli eventi collaterali sparsi per la città, ma non solo, potrete trovare anche hotel, ristoranti, eventi, locali e serate.

Buona Biennale d’ Architettura a tutti!

Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

Architettura Industriale: Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate
Dagli anni Settanta, con l’avvento dei primi rapporti mondiali sull’ambiente il concetto di sviluppo sostenibile ha cominciato ad influenzare le conce...
La rappresentazione nel progetto di architettura.
Il disegno è sicuramente un elemento fondamentale nella costruzione e la presentazione del progetto. Ma in che modo può risultare davvero efficace? Qu...
Un recupero edilizio inusuale: gli edifici industriali di Zavrtnica
Quando si parla di recupero edilizio, spesso si pensa ad una serie di interventi strutturali in grado di rimettere a nuovo edifici ed intere aree di u...
Edificio Ing Bank a Budapest di Erick van Egeraat
L'intervento per l'edificio della Ing Bank è molto interessante per la capacità di inserirsi in maniera innovativa su un edificio preesistente di preg...
Allianz Arena, lo stadio del Bayern Monaco e del Monaco 1860
Il progetto per lo stadio bavarese si pone certamente tra i più significativi dell'architettura contemporanea. Cerchiamo di capirne di più.
Museo di scienze naturali, Matsunoyama, Giappone.
Il museo di scienze naturali a Matsunoyama è un esempio molto interessante di struttura museale inconsueta. Cerchiamo di capire perchè.
Il Tokyo International Forum di Rafael Vinoly
L'International Forum di Tokyo rappresenta uno degli interventi più importanti sviluppati nella capitale nipponica. Cerchiamo di capire le caratterist...
Un guscio anti terremoto di produzione italiana
L’idea di un guscio anti terremoto nasce in Italia, nella piana calabrese di Gioia Tauro. La difesa della vita ad ogni costo: è da questo che è nata l...