La Biennale di architettura 2010 a Venezia: venite con noi a visitarla!

La 12. Mostra Internazionale di Architettura, diretta dall’architetto Kazuyo Sejima e intitolata People meet in architecture, è stata inaugurata a Venezia il 28 agosto e resterà aperta sino al 21 novembre.E’ ormai un appuntamento fisso per studenti, architetti, designer ma anche per numerosissimi curiosi da tutto il mondo che in questi giorni animano Venezia ed i il suoi magnifici e suggestivi giardini ed arsenale che ospitano questa importante manifestazione.

Dopo una serie di Biennali affidate a eminenti critici o storici, questo Settore è nuovamente affidato a un architetto, Kazuyo Sejima. Prima donna a dirigere la Biennale Architettura, Sejima è stata recentemente insignita del prestigioso Pritzker Architecture Prize 2010 (insieme a Ryue Nishizawa).
La mostra People meet in architecture è allestita al Palazzo delle Esposizioni della Biennale (Giardini) e all’Arsenale formando un unico percorso espositivo, con 48 partecipanti tra studi, architetti, ingegneri e artisti da tutto il mondo.

La Mostra è affiancata, come di consueto, negli storici Padiglioni nei Giardini, da 53 Partecipazioni nazionali.

Ailati. Riflessi dal futuro è il tema del Padiglione Italia all’Arsenale, organizzato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con il PaBAAC – Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee, e curato da Luca Molinari. Sempre in crescita le nazioni presenti, quest’anno per la prima volta ci sono Albania, Bahrain, Iran, Malesia, Marocco e Ruanda.

numerosisissimi ed interessanti i padiglioni da visitare presso i giardini e l’arsenale

“La 12. Mostra è una riflessione sull’architettura – ha dichiarato Sejima – Il primo decennio del ventunesimo secolo si sta chiudendo in un susseguirsi di cambiamenti radicali. In questo contesto in rapida evoluzione, l’architettura può farsi portavoce di nuovi valori e moderni stili di vita? Questa mostra è l’occasione per sperimentare le molteplici possibilità dell’architettura e per dar conto della sua pluralità di approcci. Ogni suo orientamento è in funzione di un modo di vivere diverso”.

Ciascun partecipante è stato invitato a gestire in modo autonomo il proprio spazio espositivo – ha sottolineato inoltre Sejima – e a offrire un’interpretazione personale del tema della 12. Mostra People meet in Architecture. Ognuno di loro esprime le proprie posizioni realizzando inediti scenari di interazione tra ambiente e società. Ogni partecipante diventa curatore di se stesso e la mostra si arricchisce di una molteplicità di sguardi, piuttosto che rispondere a un orientamento univoco”.

Un’esposizione per tutti quindi, con un’apertura totale anche a chi non è “un addetto ai lavori” ma vuole immergersi nella magica Venezia respirando architettura!

Inoltre numerosi Eventi collaterali sono proposti da enti e istituzioni internazionali, che allestiscono le loro mostre e le loro iniziative in vari luoghi della città in concomitanza con la Biennale. Potrete perdervi per le calle e i campielli veneziani e avrete la possibilità di incontrare mostre fotografiche, installazioni video sonore, filmati, esposizioni…e molto altro.

novità: potrete scaricare la guida della biennale d’architettura direttamente sul vostro ipod

Altrimenti, se non volete perdervi proprio niente vi consigliamo di consultare la guida Eventi Collaterali disponibile sul sito della Biennale, o ancora di connettervi alla pagina http://architettura-2010.mybiennaleguide.com dove troverete tutto quello che vi serve per un soggiorno a Venezia visitando la Biennale,quindi tutte le esposizioni,gli eventi collaterali sparsi per la città, ma non solo, potrete trovare anche hotel, ristoranti, eventi, locali e serate.

Buona Biennale d’ Architettura a tutti!

Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

Architettura Sostenibile
bla bla 4rlfl4  vo5pv 5po v5p tfpt54 5pov 5pov p54ò v5p vp5 vp5v 5l gy6ul bho7 bvlr vy6b oy b5  ol bo6y b5ò 5 b oo5   5ib ot vmle vk4r kv5kv 54klv 5k ...
Lo Stetto di Messina secondo il progetto di un Archistar
Affidato a Daniel Libeskind, l'architetto di Ground Zero il progetto delle principali opere connesse all'infrastuttura sullo Stretto.
La pietra nel progetto bioclimatico: caratteristiche e requisiti per l'uso in edilizia
Per le applicazioni costruttive (in particolare con caratteri bioclimatici) questi materiali pietrosi devono possedere diversi requisiti che ne caratt...
Il nuovo Campus Apple progettato da Norman Foster
Una nuova grande opera architettonica sorgerà grazie a Steve Jobs magnate e mente di Apple. L'ultima grande idea di un genio della tecnologia: si t...
Atelier di Architettura Dubosc e Landowsky.
L'atelier di architettura di Dubosc e Landowsky, esempio interessante di mescolanza formale e materica.
London City Hall di Norman Foster
La city hall di Londra è un esempio interessante di edificio sostenibile applicato alla progettazione di un edificio per uffici.
Museo delle Belle Arti di Lille
Il progetto di ampliamento del Museo delle belle arti di Lille è stato promosso dagli architetti Jean-Marc Ibo e Myrto Vitart. Cerchiamo di capirne le...
Architettura e ambiente in 2 edifici ecocompatibili e ad efficienza energetica in Sardegna
Vi presentiamo un progetto molto particolare e interessante realizzato dallo studio Franzina + Partners Architettura in Sardegna, le Pebble Houses. I...