La bioedilizia del futuro parte dalle case preistoriche

ERDHAUS: Bioville futuristiche ispirate alle caverne preistoriche

Sembrano biocase ispirate alle caverne preistoriche, in realtà sono modernissime abitazioni rupestri create dalle concavità naturali.

Tutte altamente innovative, dal punto di vista bioecologico ed abitativo.

ERDHAUS nasce dallo studio di alcuni insediamenti arcaici reinventati con nuove soluzioni abitative.

E’ da questo manifesto paradosso che germoglia l’architettura progettata dal bioarchitetto Peter Vetsch, tra i maggiori autori delle biocase “Erdhaus”, ovvero case di terra.

Le unità abitative sono collegate fra loro da sinuose linee arcuate e cupole maestramene armonizzate con l’ambiente circostante.

Terra, fango, stoffa ed altri materiali biocompatibili isolanti, garantiscono l’efficienza energetica che fa ottenere una minima dispersione di calore, essendo case tra l’altro prevalentemente interrate.

Il gradevole risultato estetico ed armonico degli edifici altamente ecosostenibili è senza compromessi nel rispetto delle esigenze dell’individuo e dell’ambiente: le case di terra sono infatti flessibili ed adattabili ai desideri dei fortunati che le potranno abitare.

La costruzione dei tetti verdi

Suggestiva immagine delle biocase

Alcuni Interni

Altri interni delle bioville


Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

L’ASFALTO SI NUTRE DI SMOG materiali fotocatalitici contro l’inquinamento
Combattere l’inquinamento è da molto tempo prerogativa di tutti, impegno gratificante ma oneroso delle amministrazioni, carta vincente ma diffic...
Aerodinamica degli edifici: brevi considerazioni
Gli effetti del vento sono importanti al fine degli sviluppi progettuali in termini strutturali e di benessere degli ambienti. Cerchiamo di capire bre...
La nuova Casa dello studente dell'Aquila
L’obiettivo che sembrava impossibile è stato raggiunto. La nuova Casa dello studente dell'Aquila è stata realizzata da Rubner Objektbau, finanziata in...
Aldo Leopold Legacy Center: un sistema integrato
Il Leopold Legacy Center è stato dedicato alla memoria di uno personaggio fondamentale per lo sviluppo dell'etica ambientale: cerchiamo di capire in c...
Il padiglione di Barcellona di Mies
Il progetto per il padiglione di Barcellona è uno dei progetti di architettura più importanti della storia dell'architettura moderna. Cerchiamo di app...
Il padiglione Atlantico o dell’Utopia a Lisbona di Skidmore, Owings & Merrill
Il padiglione dell'utopia è un grande intervento che consente alla città di Lisbona di dotarsi di uno spazio molto vasto e innovativo per ospitare eve...
Edifici in Polietilene Tereftalato (PET): l'esempio di EcoArk
Il PET è un materiale molto utilizzato negli ultimi anni, in quanto si tratta di una struttura plastica che può essere facilmente riciclata e reimmess...
Studi di settore 2012: vantaggi o svantaggi?
Siamo in periodo di dichiarazione dei redditi, per la maggior parte dei professionisti italiani questo coincide anche con la presentazione degli studi...