Il Novartis Campus Forum 3 a Basilea.

Il Novartis Campus Forum 3 è un palazzo per uffici che sorge nei pressi di un nuovo campus che ospita la sede di una azienda farmaceutica, nelle vicinanze di fiume Reno a Basilea in Svizzera.

La particolarità di questo progetto riguarda la scelta effettuata sul rivestimento esterno, che è stato risolto mediante una serie di pannelli di vetro colorati. L’ingresso dell’edificio è ricavato a piano terra attraverso l’arretramento del fronte di circa 8 metri.

I pannelli in vetro colorato

I motivi sono realizzati mediante la sovrapposizione di diversi strati di vetro di forma rettangolare e di varie dimensioni; in alcuni tratti i pannelli si sovrappongono creando diversi effetti cromatici.

Novartis Campus

Vista esterna della facciata. E' possibile notare il rivestimento vetrato composto da numerosi pannelli di vetro colorati.

I pannelli in vetro sono sorretti da ganasce metalliche e da una struttura in acciaio che pendono dalla copertura. I quattro piani fuori terra sono caratterizzati dalla presenza di alcuni balconi che si estendono lungo tutto il perimetro dell’edificio.

A piano terra sono presenti un atrio, un salone posizionato al centro e una serie di sale riunioni su entrambi i lati.

Nei piani superiori sono presenti una serie di piccoli uffici, sale riunioni e sale ristoro. Nell’estremità occidentale dell’edificio è presente una serra.

Gli interni sono caratterizzati prevalentemente da tinte chiare a parte il sistema di collegamento verticale realizzato mediante una scala che è rivestito in pannelli di legno.

Un edificio all’insegna della sostenibilità ambientale

Nell’ambito della sostenibilità ambientale l’edificio è stato concepito per realizzare alcune misure di salvaguardia ambientale (riduzione emissioni inquinanti) e di efficienza energetica attraverso l’utilizzo di sistemi isolanti efficienti, del controllo della ventilazione naturale e della produzione di calore, l’installazione di soluzioni energetiche in grado di sfruttare l’energie rinnovabili, l’uso virtuoso delle risorse idriche e l’utilizzo di materiali di riciclo.

Gli architetti progettisti di questo edificio sono Diener & Diener, che hanno sede a Basilea e Berlino, e sono una realtà importante nel panorama europeo dell’architettura, con uno studio di progettazione che impiega  attualmente circa 60 persone.

Roger Diener, il progettista

Roger Diener, nato nel 1950, è diventato partner nel 1980 nella ditta del padre Marcus Diener, che è stata fondata nel 1942.

Roger Diener ha insegnato presso l’ETH di Zurigo e l’ETH Studio Basel dal 1999. Nel 2002, l’Académie Française gli ha assegnato il Premio per l’Architettura per la qualità dei suoi numerosi lavori realizzati in carriera.
Tra le numerose opere di fama internazionale possiamo trovare un edificio per gli atleti al villaggio olimpico di Torino,realizzato per le olimpiadi invernali del 2006, il Centro di Formazione degli Insegnanti  presso l’Università di Malmö, in Svezia (2005), l’ambasciata svizzera a Berlino, Germania (2000), gli edifici residenziali Java Isola Amsterdam, Paesi Bassi (2000), l’Hotel Schweizerhof e Migros a Lucerna, Svizzera (2000),il CentrePasquArt, un museo d’arte a Bienne, in Svizzera, (1999), la sala della Svizzera, come paese ospite, alla Fiera del Libro di Francoforte, Germania (1998), e gli edifici residenziali birreria Warteck a Basilea, Svizzera (1996).
Nel corso della carriera professionale lo studio si è occupato anche di pianificazione territoriale attraverso piani urbanistici, per esempio, per il sito Drogdokken  presso il porto di Anversa, in Belgio (2004 -), il Sito Maag a Zurigo, Svizzera (2000 -), il porto industriale di Malmö, in Svezia (1997), e il sito ABB di Baden, Svizzera (1993).

pannelli di vetro

Particolare dei pannelli di vetro in facciata

Tra i progetti realizzati a Basilea invece troviamo: il Forum 3 Campus Novartis di Basilea, Svizzera (2005), la Scuola Vogesen (1996), un edificio residenziale Kohlenberg (1995), il Centro di formazione UBS (1994), edifici per uffici in Picassoplatz (1993) e sulla Hochstrasse (1988), e due edifici residenziali in Hammerstrasse (1981, 1985).

Lo studio ha ricevuto numerosi primi premi in concorsi internazionali come, ad esempio, per il master plan di Dräger a Lubecca, Germania (2009 -), l’edificio commerciale Spreedreieck a Berlino, Germania (2004), la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, Italia (2000), e il Ruhrmuseum Kohlenwäsche Zeche Zollverein di Essen, in Germania (1999).

Tra i progetti più recenti possiamo trovare: una estensione del Museo di Scienze Naturali della Humboldt University di Berlino, Germania (1997-2009), un intervento residenziale e uffici per la Ville de Boulogne Billancourt, Francia (2006-2009), il centro commerciale Stücki a Basilea, Svizzera (2001-2009), il City Gate edifici per uffici a Basilea, Svizzera (2003-2010), gli edifici Kattendijkdok residenziale di Anversa, in Belgio (2005-2009), il Musée de la Shoah a Drancy, in Francia (2006-2010) , il Park Residence sul sito Belvedere presso l’ Ospedale Cantonale di Zugo, Svizzera (2005 -), la Torre Mobimo a Zurigo, Svizzera (2002-2010), e il Mercato Sala Torre a Basilea, Svizzera (2001-2013).

Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

Facciate ventilate e sistema a cappotto per garantire il comfort abitativo
Il contenimento delle dispersioni grazie alla realizzazione di un involucro performante ad alte prestazioni è ugualmente importante sia per quanto rig...
I pannelli ad infrarossi
La tecnologia nel campo della bioarchitettura si evolve di giorno in giorno; scienziati, architetti ed ingegneri studiano da anni il comportamento del...
Livinghome model home: esempio di progettazione sostenibile
Il progetto di Livinghome realizzato in California si presenta con ambizioni importanti per realizzare obiettivi concreti in termini di sostenibilità ...
ENERGIA in MOVIMENTO: il Centro Ricreativo Marino a Steinhude
Il progetto per la struttura ricreativa marina a Steinhude rappresenta un alto livello di progettazione sostenibile attraverso una serie di interventi...
Una discoteca a Barcellona, il Gran Velvet
Il Gran Velvet ospita locali per l'intrattenimento notturno: si tratta di un edificio molto particolare per la varietà di spazi che ospita e il suo s...
Un recupero edilizio inusuale: gli edifici industriali di Zavrtnica
Quando si parla di recupero edilizio, spesso si pensa ad una serie di interventi strutturali in grado di rimettere a nuovo edifici ed intere aree di u...
Residenze per anziani WoZoCo apartments: una soluzione estrema ad un problema di spazio
Il trattamento della facciata e le scelte spaziali rendono l'edificio di Amsterdam, dello studio MVRDV, un progetto molto interessante.
A Schio un seminario sulle "Serre bioclimatiche"
Presso il centro Centro per il Trasferimento Tecnologico TMD DEMOTEK di Schio (VI) si terrà mercoledì 14 Marzo 2012 alle ore 17.30, il Seminario Demot...