Progettare sostenibile: il PLASTIC DINING ROOM

Filed under: Architettura,Bioarchitettura,In Evidenza |

La sostenibilità ambientale e di conseguenza il progettare sostenibile ha, fortunatamente, invaso il pianeta.

La maggior parte degli architetti ormai si interessano al rispetto dell’ambiente.

Un esempio di progetto sostenibile

struttura sostenibile

Questa struttura galleggiante è totalmente sostenibile

Per questo motivo, un esempio che voglio porre alla vostra attenzione, è un progetto che mi ha colpito molto per originalità e sostenibilità ambientale.

Si tratta di uno Yacht club, solitamente un luogo caratterizzato dal lusso e dalla tecnologia avanzata.

Questa costruzione da’ spazio all’ecocompatibilità e alla natura.

Per vedere questa piccola opera d’arte dobbiamo recarci a Vancouver, in Canada.

L’idea nasce dalla “sustainable School of Fish Foundation”, il cui obiettivo principale è aumentare la consapevolezza del declino delle risorse marine e del pianeta intero.

Caratteristiche tecnologiche

Da lontano il lussuoso yacht club può essere scambiato per una palafitta rustica, in realtà questa struttura è stata pensata prevedendo l’ausilio di materiali riciclati, alimentando il tutto, attraverso l’energia rinnovabile e pulita.

In realtà, questa struttura architettonica, non comprende l’intero stabilimento dello yacht club, ma vede la realizzazione bio dello spazio dedicato al ristorante.

Il Plastic Dining Room è stato pensato e costruito per diventare una vera e propria struttura galleggiante, che viene sorretta da 1675 bottiglie di plastica da due litri.

Progettare sostenibile: il PLASTIC DINING ROOM

La struttura galleggiante viene sorretta da 1675 bottiglie di plastica da due litri.

La sfida che i progettisti  hanno superato egregiamente, è stata la parte dedicata all’ingegneristica, cioè quella che prevedeva di sostenere la struttura solamente attraverso le bottiglie senza il rischio di capovolgimento.

Per evitare il biodegrado delle bottiglie si è scelto di racchiuderle in una struttura in legno.

Inoltre in pavimentazione sono stati collocati degli inserti in plexiglass, in modo che il fruitore della “palafitta” possa, con un semplice sguardo, vedere le bottiglie capendo la soluzione tecnologica adottata.

Ogni dettaglio della struttura ricettiva è stato pensato in base ai criteri energetici e sostenibili.

Progettare sostenibile

Il PLASTIC DINING ROOM è un esempio di progettazione sostenibile

Il che vuol dire che l’energia occorrente per rendere produttivo il ristorante, è stata ideata secondo criteri sostenibili ed ecocompatibili. Per la produzione energetica si utilizzano pannelli solari e fotovoltaici.

Anche le finiture del ristorante sono state progettate in base ad una ideologia ecologica.

I materiali utilizzati, infatti, arrivano esclusivamente da fonti di rifiuti riciclati e riutilizzati per lo scopo.

Tutto il progetto è stato studiato in modo da rendere i consumi energetici il più vicino possibile allo zero.

Caratteristiche d’arredo

Essendo un ristorante, oltre alle necessità strutturali, i progettisti hanno dovuto fare un ulteriore pensiero rispetto ai suppellettili occorrenti quotidianamente.

Di conseguenza hanno ritenuto necessario dotare il ristorante di complementi d’arredo ottenuti da fonti riciclabili e ambientalmente corrette.

Interno del ristorante, anche qui la regola principale è la sostenibilità ambientale

I piatti ad esempio sono a base di pesce locale. Grazie a questa semplice soluzione, si evita l’emissione di inquinanti dovuta al trasporto, elemento importante per le gravose condizioni ambientali attuali.

Concludendo, questo semplice ristorante, è in grado di servire il pianeta in modo generoso.

Non producendo inquinanti, il Plastic Dining Room può essere considerato come un edificio innovativo, realizzato per sensibilizzare la mente umana e quella degli architetti.

Se un progetto viene creato per essere funzionale, rispettoso e allo stesso tempo unico nel suo genere, sicuramente la sua memoria si protrarrà nel tempo, risultando infine, come un esempio da seguire.

Progettare sostenibile vuol dire pensare a qualcosa che, oltre a garantire il benessere del fruitore, si espande verso l’intorno e la natura.

Soluzioni architettoniche come questa sono l’esempio di una concezione nuova, legata alla progettazione sostenibile, attenta non solo agli aspetti progettuali e locali ma a concetti più ampi come il benessere e la salvaguardia del mondo e della natura di cui l’uomo deve rendersi conto di far parte e quindi deve sforzarsi di non entrarne in conflitto.

Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

Preliminare di compravendita: Ecco alcune semplici accortezze
Se si acquista il proprio immobile direttamente dall’impresa costruttrice o da un privato è possibile redigere il cosiddetto preliminare di compra...
Il recupero migliorativo dei sottotetti: soluzioni praticabili
Per sottotetto si indica un ambiente, spesso non abitabile, compreso tra l’ultimo solaio e la copertura. Si tratta di un’intercapedine isolante che ai...
Architettura bioclimatica nel mediterraneo: dalle architetture ipogee ai trulli ai damusi
Aspetti e caratteristiche di alcune tipologie architettoniche relative all'area del mediterraneo che si caratterizzano per particolari soluzioni biocl...
Il controllo termico attraverso le pareti opache.
Gli strumenti di controllo termico possono essere attuati mediante una corretta progettazione delle partizioni esterne ed interne. Ecco alcune specifi...
Un etica della sostenibilità ambientale.
Il concetto di sostenibilità ambientale proviene da una riflessione profonda sulle dinamiche di crescita e di sfruttamento delle risorse attuali:cerch...
Steven Holl: alloggi per studenti, Cambridge, Stati Uniti
L'edificio che ospita alloggi per studenti di Steven Holl è un edificio sorprendentemente interessante da diversi punti di vista. Cerchiamo di capire ...
IMU: sanzioni per i ritardatari
Il fatidico giorno è arrivato, l’IMU si deve pagare. Dopo mesi a discutere su aliquote più o meno probabili, confronti con la vecchia ICI, code ai pat...
Sportello Unico per l’Edilizia: al via le semplificazioni
Da pochi giorni sono finalmente vigenti tutte le novità e semplificazioni in merito al Nuovo Sportello Unico per l’Edilizia: un importante snellimento...