SOLAR EXPO e GreenBuilding. A Verona dal 4 al 6 Maggio 2011

SOLAR EXPO e GreenBuilding

Dal 4 al 6 maggio 2011 a verona si discute di energie rinnovabili e consumi sostenibili.

Il taglio del nastro è avvenuto il 4 maggio. La dodicesima edizione del SolarExpo, in concomitanza con la quinta candelina della mostra-convegno GreenBuilding,  ha sfiorato nel suo primo giorno i 20.000 avventori e visitatori.

Il GreenBuilding, con una tempistica di tutto rispetto (soli 5 anni, per l’appunto) si è subito piazzata nella primafila degli eventi per la promozione di prodotti e tecnologie “low carbon“, per prendere a prestito una espressione degli organizzatori stessi.

Gli operatori sono suddivisi in otto settori, a seconda dell’area di interesse:

  • efficienza energetica nell’involucro edilizio e architettura sostenibile;
  • efficienza energetica negli impianti tecnologici;
  • sostenibilità del ciclo dell’acqua in edilizia;
  • il verde nell’ambiente costruito;
  • progettazione, diagnostica e consulenza, riqualificazione energetica, certificazione;
  • ricerca e sviluppo;
  • software professionale ed editoria tecnica;
  • enti e associazioni di settore

L’appuntamento speciale, per quest’anno, è ILLUMINAZIONI,uno show room dal nome (che è tutto un programma) “Riqualificazione energetica degli edifici storici“.

Confermato l’evento SOLARCH,building solar design & technologies. Il trait d’union tra SolarExpo e GreenBuilding nasce e si sviluppa per divulgare il progresso tecnologico e industriale (lo stato dell’arte) per tutto ciò che riguarda l’energia solare (solare termico, fotovoltaico e non solo). Trait d’union che incarna il discorso accesissimo dell’integrazione architettonica della tecnologia energetica, in questo caso solare.

EFFICIENZA ENERGETICA DELL’INVOLUCRO E ARCHITETTURA SOSTENIBILE

Espongono gli operatori dell’area “Efficienza energetica e isolamento termico-acustico”.

Nella sezione materiali si spalleggiano vecchi “amici” (tipo il legno) e materiali innovativi, frutto di ricerche sulle proprietà isolanti ma non solo: interessante la sezione Illuminazione,  uno spazio, io direi dovuto, dedicato all’utilizzo indoor della luce naturale e quindi della fonte solare diretta ed indiretta ( mi riprometto di parlare, magari in un altro articolo, del tubo solare).

Fa la sua parte, col fascino che da un po’ sta riacquistando, la sezione dedicata al verde per rivestire e per isolare (acquista valore d’interesse la barriera vegetativa), ma anche la parte inerente le soluzioni per il “verde pensile”.

CLIMATIZZAZIONE, ILLUMINAZIONE, BUILDING

Come facevano i nostri nonni a fare a meno del condizionatore? beh, non erano certamente degli sprovveduti ma, in effetti, disponevano di saperi arguti ma mezzi rudimentali. Con ciò volevo dar spunto ad una considerazione personale sulla possibilità attuale di una “decrescita felice”. Dal punto di vista dei consumi, si intende.

Il GreenBuilding non ha certo rinunciato a questa riflessione, anzi, ampissimo spazio è stato destinato agli operatori dei settori energivori, per l’appunto l’illuminazione e la climatizzazione degli ambienti.

L’esposizione-congresso veronese propone i temi della ventilazione controllata e recupero del calore, dei sistemi di free cooling, dei radiatori a bassa temperatura e a valvole termostatiche, caldaie a condensazione  a 4 stelle. Ed ancora: si possono trovare produttori di climatizzazione da fonti geotermiche, di led, lec e fibra ottica, oltre a soluzioni che sfruttano sensori di presenza o semplicemente misuratori di luce naturale per l’ottimizzazione dei consumi. Vastissime le proposte relative all’alta efficienza.

Da notare il settore rivolto al consumo pubblico: l’alta efficienza tiene conto dei consumi urbani e pubblici in genere, ripropone soluzioni migliorate dei semafori (e segnaletica luminosa varia) a led, e mette a disposizione delle amministrazioni regolatori di flusso e potenza.

SOSTENIBILITA’ DEL CICLO DELL’ACQUA

CICLO ACQUA

Molti gli operatori interessati alla razionalizzazione del consumo idrico

Per dirla breve, non è possibile pensare di filtrare, depurare, controllare, analizzare l’acqua per renderla POTABILE negli acquedotti per poi lavarci i nostri pavimenti.

Al GreenBuilding si presentano una serie di soluzioni: dagli impianti per il recupero ed il riciclo di acque piovane e grigie, alla fitodepurazione delle acque reflue civili ( che possono tornare POTABILI!) ai più semplici sistemi di riduzione del flusso e di purificazione dell’acqua potabile ( per chi ha intenzione di evitare l’accumulo di plastica da imballaggio, oltre all’aumento di emissione di c02 dovuta al trasporto merci).

CERTIFICAZIONE, CONSULENZA, PROGETTAZIONE, SERVIZI, R&D

All’interno dei padiglioni si incontra anche la possibilità di conoscere enti e studi che possono sviluppare progetti per un uso ottimale dell’energia in fase di progettazione dell’edificio ed in fase postuma per edifici esistenti, produrre certificazioni energetiche degli stessi, prestare consulenza energetica (energy management ) e finanziaria. Per chi fosse interessato è possibile affacciarsi a enti di formazione professionale e conoscere operatori interessati alla ricerca e sviluppo nel settore.

Per quanto è accolto dalla esposizione, consigliarla ai professionisti del settore forse mi sembra riduttivo.

Chi ne ha la possibilità, per ragione geografiche o semplicemente di tempo disponibile, potrebbe trarre vantaggi da una visita al SolarExpo. Certo, gli espositori sono moltissimi e gli spazi rasentano lo sterminato, ma farsi una idea personale sulle possibilità attuali in materia energetica è interessante per chiunque.

Potrebbero interessarti anche:

    None Found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.



Altri articoli di giardinaggio che potrebbero incuriosirti:

Il controllo ambientale in architettura. Prima parte.
L'architettura e l'ambiente sono un binomio che ha caratterizzato le costruzioni per molto tempo. Cerchiamo di capire quali siano i caratteri fondamen...
Il recupero migliorativo dei sottotetti: soluzioni praticabili
Per sottotetto si indica un ambiente, spesso non abitabile, compreso tra l’ultimo solaio e la copertura. Si tratta di un’intercapedine isolante che ai...
Fotovoltaico galleggiante: acqua e sole per produrre energia
Il problema delle energie rinnovabili Tocchiamo oggi, seppur sfiorandoli, argomenti caldissimi dell'attualità: le energie rinnovabili, la scarsa disp...
L'ECO-CAMPER Ecco, una casa mobile ad emissioni zero
Per gli amanti del viaggio, liberi nel mondo, senza problemi, aldilà del pensiero fisso di poter vedere ciò che il nostro pianeta ha da offrire, ecco ...
Aldo Leopold Legacy Center: un sistema integrato
Il Leopold Legacy Center è stato dedicato alla memoria di uno personaggio fondamentale per lo sviluppo dell'etica ambientale: cerchiamo di capire in c...
Steven Holl: alloggi per studenti, Cambridge, Stati Uniti
L'edificio che ospita alloggi per studenti di Steven Holl è un edificio sorprendentemente interessante da diversi punti di vista. Cerchiamo di capire ...
Il padiglione di Barcellona di Mies
Il progetto per il padiglione di Barcellona è uno dei progetti di architettura più importanti della storia dell'architettura moderna. Cerchiamo di app...
IMU: sanzioni per i ritardatari
Il fatidico giorno è arrivato, l’IMU si deve pagare. Dopo mesi a discutere su aliquote più o meno probabili, confronti con la vecchia ICI, code ai pat...